Nuovo defibrillatore automatico donato dal gruppo Alpini di Pont

In occasione delle celebrazioni del «4 novembre» in parrocchia

Nuovo defibrillatore automatico donato dal gruppo Alpini di Pont
Rivarolo, 17 Novembre 2019 ore 12:59

Nuovo defibrillatore automatico donato dal gruppo Alpini di Pont.

Nuovo defibrillatore

Un nuovo defibrillatore automatico esterno (DAE) è stato donato dal Gruppo Alpini di Pont Canavese alla popolazione pontese. La consegna è avvenuta domenica 3 novembre, in occasione delle celebrazioni del «4 novembre», al termine della funzione religiosa officiata presso la chiesa parrocchiale di San Costanzo. «In occasione del centenario della fondazione dell’Associazione Nazionale Alpini – ha spiegato il capogruppo delle «penne nere» e reggente dell’Associazione Combattenti e Reduci, Guido Roberto – abbiamo voluto donare al paese questo dispositivo salvavita, di cui ci auguriamo non si debba mai aver bisogno, ma che in caso di necessità può essere uno strumento molto utile».

Il commento del sindaco

«Agli Alpini rivolgiamo un particolare ringraziamento – ha commentato il sindaco, Paolo Coppo – perché sono sempre presenti e vicini alla comunità pontese». Alla consegna del defibrillatore hanno partecipato anche l’assessore comunale Vanessa Seren Bernardone, il parroco don Aldo Vallero, il vice presidente del Gruppo sezionale Alpini di Ivrea, Paolo Querio, associazioni e cittadini presenti alla manifestazione. Sono stati  i volontari del Comitato Locale della Croce Rossa di Pont ad offrire sul posto una dimostrazione pratica sull’uso del defibrillatore, che sarà possibile approfondire partecipando all’apposito corso di formazione. Il nuovo strumento sarà collocato in piazza Craveri, accanto all’Ufficio Turistico e va ad aggiungersi a quelli già posizionati presso la sede della Croce Rossa, nella palestra e negli impianti sportivi comunali.

La commemorazione

La commemorazione della fine del primo conflitto mondiale, Festa dell’Unità d’Italia e Giornata delle Forze Armate, è proseguita con la sfilata del corteo lungo le vie del paese, accompagnato dalla note dell’Accademia Filarmonica «Aldo Cortese» e l’omaggio al monumento ai caduti di tutte le guerre. Qui il paese ha vissuto un altro momento importante, nel segno della memoria e del ricordo del sacrificio di tanti concittadini, con l’inaugurazione della lapide dedicata «Ai Fanti caduti per l’Italia», collocata presso il monumento a cura della neonata sezione pontese dell’Associazione Nazionale del Fante. Istituita per iniziativa dell’ex comandante della Polizia Municipale, Adriano Mattiuz, che ne è il presidente, l’associazione riunisce i pontesi che hanno prestato servizio nella Fanteria e ha fatto il suo debutto proprio in occasione del «4 novembre».

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve