Olimpiadi Torino 2026 Avetta sostiene la partecipazione del Canavese

Il Consiglio della Città Metropolitana di Torino ha approvato una mozione unitaria a sostegno delle Olimpiadi Torino 2026.

Olimpiadi Torino 2026 Avetta sostiene la partecipazione del Canavese
Rivarolo, 15 Marzo 2018 ore 08:30

Olimpiadi Torino 2026, il presidente dell’Anci Piemonte e consigliere metropolitano Alberto Avetta sostiene la candidatura a 5 cerchi del capoluogo piemontese con il coinvolgimento di Canavese e Valli di Lanzo all’evento.

Olimpiadi Torino 2026 mozione unitaria

Il Consiglio della Città Metropolitana di Torino ha approvato una mozione unitaria a sostegno delle Olimpiadi Torino 2026. L’atto impegna, quindi, la sindaca metropolitana Chiara Appendino ad adoperarsi per presentare entro il 31 marzo la manifestazione d’interesse a ospitare i Giochi Olimpici. Soddisfatto il presidente Anci Piemonte, Alberto Avetta: “Le Olimpiadi 2006 sono state un risultato straordinario. Boluto, condiviso. E quindi raggiunto grazie all’intenso impegno di tante persone che hanno saputo fare squadra. Di una comunità che si è sentita unita e forte intorno ai 5 cerchi”.

Il sostegno del presidente Anci

“Oggi in Città Metropolitana, abbiamo responsabilmente assunto una mozione che, pur diversa da quella che avevamo sottoscritto con il centro destra, impegna la Sindaca a manifestare l’interesse alla candidatura della Torino metropolitana. – ha scritto sulla sua pagina social Alberto Avetta in merito alle Olimpiadi Torino 2026 – Noi abbiamo saputo guardare oltre. Quindi verso un obiettivo più grande. Ora ci dobbiamo augurare che la brutta pagina vissuta lunedì nel Consiglio comunale di Torino non abbia pregiudicato il percorso in modo irrimediabile”.

Canavese e Valli di Lanzo coinvolte

Canavese e Valli di Lanzo pertanto coinvolte nell’idea Olimpiadi Torino 2026. Lo auspica infatti Avetta. “Sosterremo la candidatura con determinazione. E quindi nell’interesse di tutto il nostro territorio. Anche di quelle valli, come il Canavese e le Valli di Lanzo, che non vi hanno preso parte nel 2006. Perché restiamo convinti che, tutti uniti e senza le ambiguità e i tentennamenti di questi giorni, si possa provare ad offrire un’altra grande occasione alla nostra Torino metropolitana nel 2026. E grazie al mitico Silvio Magliano per aver portato la bandiera”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità