San Benigno

Parco Fotovoltaico: Bonomo e Valle chiedono tutele per la Riserva della Vauda

Il consigliere regionale del Partito Democratico, Daniele Valle, ha presentato una interrogazione urgente per conoscere il parere della Giunta regionale sul progetto.

Parco Fotovoltaico: Bonomo e Valle chiedono tutele per la Riserva della Vauda
Cronaca Volpiano, 24 Gennaio 2021 ore 00:02

Parco Fotovoltaico di San Benigno e Lombardore. Bonomo e Valle del Pd ribadiscono l'importanza della tutela paesaggistica e ambientale della Riserva naturale orientata della Vauda.

Parco Fotovoltaico

Il consigliere regionale del Partito Democratico, Daniele Valle, ha presentato una interrogazione urgente per conoscere il parere della Giunta regionale sul progetto del parco fotovoltaico di San Benigno e Lombardore, 25 ettari di terreno agricolo a rischio a ridosso della riserva naturale della Vauda. In data 20 gennaio 2021 è arrivata la risposta. La Regione conferma che, in merito all’eventualità di una variante urbanistica sui terreni in questione, il progetto risulta compatibile con la destinazione agricola, tuttavia “nell’ubicazione si dovrà tenere conto delle disposizioni in materia di sostegno nel settore agricolo, con particolare riferimento alla valorizzazione delle tradizioni agroalimentari locali, alla tutela della biodiversità, così come del patrimonio culturale e del paesaggio rurale di cui alla legge 5 marzo 2001, n. 57, articoli 7 e 8, nonché del d.lgs. 18 maggio 2001, n. 228, art.14”.

Piano Paesaggistico

Inoltre, rispetto al progetto, “andrà valutata anche la coerenza con il piano paesaggistico regionale (Ppr)” con particolare attenzione all’art. 39, comma 9 delle NdA del Ppr che richiama la necessità che gli interventi siano “coerenti con le norme del piano e con i criteri localizzativi e qualitativi definiti a livello nazionale e regionale per gli impianti di energia rinnovabile”. «Terrò alta l’attenzione su questo progetto - afferma Valle - perché le normative per la tutela del paesaggio e del suolo sono a mio avviso ancora troppo deboli, ma comunque sono già attive e vanno rispettate. Non possiamo permetterci di sprecare il suolo, non possiamo permetterci di stravolgere gli equilibri di fauna e flora con interventi non mitigabili, e non possiamo permetterci di stravolgere la vita dei Comuni e dei cittadini i cui territori si trovano loro malgrado coinvolti nell’opera».

Preservare la Riserva naturale della Vauda

Sulla questione interviene anche la deputata Francesca Bonomo: «Vogliamo e dobbiamo preservare la Riserva Naturale Orientata della Vauda - termina la parlamentare canavesana - che è una delle poche aree protette di tutta provincia di Torino con le caratteristiche naturali della pianura. Proprio per questo negli ultimi anni, grazie all’impegno delle Amministrazioni locali, abbiamo intrapreso un percorso di valorizzazione di quest’area al confine tra il Ciriacese e l’alto Canavese: passeggiate, lunghe cavalcate, pedalate in bicicletta trovano qui una cornice ideale per chi voglia rilassarsi in un'oasi di pace e tranquillità. Un parco fotovoltaico sul territorio dei Comuni di San Benigno e Lombardore danneggerebbe, e non poco, la riserva: troviamo insieme un’alternativa valida, che non vada a danneggiare uno dei polmoni verdi più importanti della nostra Regione».