Cronaca
La vicenda

Per chi suona ancora la campana? Sorpresa: è tornato «Capitan Ventosa»

"Prima della messa in onda su Mediaset, abbiamo ricevuto un esposto a palazzo civico",ì

Per chi suona ancora la campana?  Sorpresa:  è tornato «Capitan Ventosa»
Cronaca Alto Canavese, 28 Novembre 2021 ore 06:49

Le campane continuano a suonare a mezzanotte e “Capitan Ventosa” ritorna in Val Ceronda. Questa volta si è recato a Cafasse dopo la segnalazione ricevuta da un residente anonimo della frazione di Monasterolo.

 

Le campane continuano a suonare a mezzanotte

Nella tarda mattinata di domenica 21 novembre in molti hanno visto Fabrizio Fontana di “Striscia la Notizia” intervistare il sindaco Daniele Marietta sulla piazza del capoluogo. Afferma il primo cittadino: «L’incontro con la troupe di “Striscia la Notizia” è stato causale in quanto ero in municipio motivi amministrativi e li ho incontrati uscendo. Oggigiorno ci sono tante problematiche e, con fatica, stiamo cercando di fronteggiarle con la parrocchia. Questo discorso lo affronteremo con don Ugo Borla con cui ho già parlato. So per certo che la troupe è andata anche nella canonica di Robassomero. Tengo a precisare che le torri campanarie sono di proprietà comunale. Nel tempo sono sempre state gestite in accordo con le parrocchie di Cafasse e Monasterolo. Nei nostri paesi il suono delle campane è sempre stato un elemento caratteristico. Ma capisco come i cittadini, trasferiti da poco, debbano abituarsi al loro suono, soprattutto di notte. Sono sinceramente dispiaciuto dal fatto che gli abitanti non si siano rivolti in Comune. E nemmeno che non si siano esposti quel giorno. Faccio un appello ai cittadini che hanno inoltrato questa segnalazione di farsi avanti». Aggiunge il parroco don Ugo Borla: «Sono rimasto sorpreso dal fatto che, per i problemi di qualcuno, debbano rimetterci tutti. Mi spiace per questo metodo rivendicativo che non tiene conto del vivere sociale. Se non sopportano le campane sarebbe più opportuno mettersi i tappi alle orecchie. Non cercare di farle “spegnere».

I cittadini si sentono disturbati

L'accusa di “Striscia” consiste nel fatto che i parrocchiani di Monasterolo si sentono disturbati. Ma a mio parere è un problema solo di qualcuno. Gli stessi che non parlano, ma fanno notizia». Un paio di settimane fa, esattamente il 4 novembre, è andata in onda su “Striscia La Notizia” la prima parte della “telenovela delle campane”. “Capitan Ventosa” ha raccolto la protesta di una residente di Fiano che inscena proteste contro le campane notturne a seno nudo. In quel caso il parroco don Andrea Notario non ha replicato. Come sta procedendo la vicenda? Sostiene il sindaco fianese Luca Casale: «Prima della messa in onda su Mediaset, abbiamo ricevuto un esposto a palazzo civico. Interverremo per trovare un accordo bonario tra le parti. Altrimenti dovremo ricorrere alle misurazioni dell'Arpa, come espressamente richiesto sul documento protocollato agli atti».