Pet therapy alla casa di riposo di Locana

I 10 incontri sono stati promossi dal Rotary Club.

Pet therapy alla casa di riposo di Locana
Rivarolo, 04 Settembre 2018 ore 13:10

Pet therapy alla RSA di Locana per aiutare le persone a migliorare la loro qualità di vita e ridurre i disagi psico-fisici.

Pet therapy

Alla Casa Vernetti di Locana, per la prima volta, a partire da giovedì 6 settembre 2018, inizieranno una serie di dieci incontri di Pet therapy con il team “the Dog Island”, associazione di Rivarolo C.se che si occupa di addestramento cani per questa tipologia di attività.

La spiegazione del direttore Brasile

I benefici della pet therapy passano attraverso il tatto, il gioco e la socialità. Accarezzare un animale, e in questo progetto saranno coccolati i cani, produce effetti positivi e allontana i pensieri negativi – spiega il dr Raffaele Brasile, direttore della Casa di Riposo IPAB Vernetti di Locana, il quale ha già vissuto questa entusiasmante esperienza presso la Casa di Riposo Umberto I di Cuorgnè -. Ho visto instaurarsi da subito una forte empatia tra l’anziano e il cane, magicamente un sorriso è apparso sul viso degli ospiti durante questa iniziativa e anche gli operatori socio-sanitari ne hanno tratto beneficio. L’animatrice Barbara, referente interna della Casa Vernetti, seguirà con occhio attento i pazienti della struttura e, con il supporto dei volontari esperti, li aiuterà a scoprire un rapporto speciale con i cani".

Iniziativa promossa dal Rotary

Il Consiglio di Amministrazione della Casa Vernetti di Locana ha accolto con entusiasmo la possibilità di partecipare al progetto “Romprere la Solitudine” promosso dal Rotary Club di Cuorgnè e Canavese e dal Rotary Club Ivrea per attivare questo percorso di pet therapy cinofila per gli anziani presenti nella struttura. Il desiderio è che l’iniziativa regali agli ospiti della casa di riposo di Locana un po’ di divertimento, che sia occasione di confronto e solidarietà e che vengano apportati benefici psico-somatici.
I piccoli amici a quattro zampe faranno ritrovare un po’ di speranza e la gioia di vivere ai nostri anziani.