Menu
Cerca

Piccoli Comuni Italiani da difendere

Quelli con meno di 5 mila abitanti sono più di 5.500 e rappresentano oltre metà del territorio nazionale.

Piccoli Comuni Italiani da difendere
Ivrea, 01 Dicembre 2017 ore 15:31

Piccoli Comuni Italiani bisogna difenderli è l’appello partito da Bruxelles.

Piccoli Comuni Italiani da difendere

I Piccoli Comuni Italiani sono da difendere.  E’ l’appello portato nei giorni scorsi a Bruxelles da una delegazione dell’Anpci, invitata al Parlamento Europeo dall’eurodeputato Alberto Cirio (Forza Italia). Nel gruppo anche i sindaci di Burolo e di Settimo Rottaro, oltre al presidente del Consorzio per la tutela dei vini canavesani.

Perché i Piccoli Comuni sono importanti

I piccoli comuni sono importanti perché sono un punto di riferimento per tutelate il territorio. Lo ha dichiarato la presidente dell’Anpci. “Soprattutto – ha detto – i territori montani e collinari a forte rischio”. Per questo dunque bisogna difenderli e promuoverne le specificità. “Come quelle agroalimentari – ha spiegato la presidente – ma anche ambientali e storiche”.

Il commento dell’eurodeputato

“I nostri piccoli comuni sono un patrimonio da tutelare – ha commentato Alberto Cirio – Mentre in Italia qualcuno propone di chiuderli, noi portiamo la loro voce a Bruxelles, chiedendo all’Europa di aiutarci a difenderli. Nel nostro Paese ci sono 8 mila comuni e il 70% ha meno di 5mila abitanti”. Un dato su tutti: il 93% delle Dop e dei marchi Igp italiani è prodotto nei piccoli comuni.