Menu
Cerca
La pandemia

Piemonte zona gialla anche la prossima settimana

Altri sette giorni con bar e ristoranti aperti fino alle 18 e resta il coprifuoco dalla 22.

Piemonte zona gialla anche la prossima settimana
Cronaca Rivarolo, 07 Febbraio 2021 ore 08:40

Piemonte zona gialla anche la prossima settimana, la curva (lentamente) continua a scendere.

Piemonte zona gialla

«Il Piemonte è in zona gialla. Potremo tornare a vivere alcune di quelle abitudini che ci sono mancate. Prendere un caffè al bar, assaporare un buon piatto al ristorante. Sarà una boccata d’ossigeno per ognuno di noi e per tantissime attività. Ma sappiamo quanto sacrificio è costato poter arrivare fin qui. Dobbiamo essere prudenti. Seguire le regole. Per rispetto delle vite che hanno pagato il prezzo più alto e per non vanificare ogni singolo passo avanti fatto fino ad oggi». Così, Alberto Cirio accoglieva la notizia del passaggio da zona arancione a gialla. Classificazione confermata per la prossima settimana.

I limiti

Piemonte zona gialla si diceva. Ma Vediamo in sintesi cosa significa essere in zona gialla La notizia positiva è che l’indice Rt che viene utilizzato per stabilire il colore della Regione in Piemonte è sceso e che anche gli ospedali stanno subendo meno pressioni dai ricoveri Covid. Soprattutto le terapie intensive che hanno rischiato di esplodere. Secondo alcuni esperti comunque resta sempre lo spettro della terza ondata Per quanto riguarda gli spostamenti sono consentiti dalle 22 alle 5 senza l’autocertificazione, cioè senza dover motivare perché ci si sposta. Invece dalle 22 alle 5 resta in vigore il coprifuoco quindi ci si può spostare solo se ci sono le motivazioni comprovate come esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. E’ possibile raggiungere le seconde case anche si si trovano fuori regione (questa norma vale comunque al di là del colore).

Bar e ristoranti

Per quanto riguarda i bar e i ristoranti possono aprire dalle 5 alle 18 con possibilità quindi di consumare al loro interno. Dalle 5 e fino alle 22 è consentita la vendita da asporto. La consegna a domicilio non ha invece limiti di orario. Per quanto riguarda i centri commerciali e gli outlet restano aperti tutta la settimana, ma chiusi nel weekend, ad eccezione degli alimentari, delle farmacie, delle tabaccherie ed edicole che si trovano al loro interno. E’ obbligatorio misurare la temperatura all’ingresso e contingentare gli ingressi. Per la scuola, didattica in presenza almeno al 50% per le scuole secondarie. Infanzia, elementari e medie didattica in presenza. Università, possibilità di lezioni in presenza.

La cultura

Piemonte zona gialla quindi musei aperti dal lunedì al venerdì. Cinema teatri restano chiusi.
Continuano a restare chiuse le sale gioco. Trasporto pubblico, riduzione al 50% dei posti.
Chiuse ancora palestre, piscine, centri natatori, centri benessere e centri termali.
Resta permessa l’attività fisica all’aperto. Si può andare in montagna sia per camminare che per fare sci di fondo e sci alpinismo con le pelli. Rimangono chiusi gli impianti di risalita. La raccomandazione, però, è sempre la stessa: evitare assolutamente assembramenti, di usare la mascherina e igienizzarsi continuamente le mani evitando di toccarsi la bocca e gli occhi. Ma soprattutto la raccomandazione è di evitare anche le visite a parenti e amici se non quelle strettamente necessarie proprio per evitare la famosa terza ondata che potrebbe creare dei danni davvero irreversibili.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli