Il caso

“Più rispetto” il messaggio dal municipio di Feletto

Non solo per la «cosa pubblica», ma soprattutto per l’intero paese

“Più rispetto” il messaggio dal municipio di Feletto
Alto Canavese, 19 Luglio 2020 ore 01:07

“Più rispetto” il messaggio dal municipio di Feletto.

“Più rispetto”

Ci vorrebbe più rispetto non solo per la «cosa pubblica», ma soprattutto per l’intero paese, che non merita di essere considerato da qualcuno alla stregua di una pattumiera, oppure una «lettiera» per animali. Così il Municipio di Feletto lancia un messaggio chiaro ai propri cittadini, affinché certe immagini non si ripetano. Ad iniziare, per esempio, dal «giro di vite» deciso in fatto di deiezioni canine. Comune e Polizia locale hanno aumentato i controlli, ma allo stesso tempo chiedono ai possessori di animali di portare non solo i sacchetti per la raccolta delle feci, ma anche una bottiglietta d’acqua per sciacquare eventuali «bisogni fisiologici» dei propri amici a quattro zampe.

Il messaggio

«Pure perché con l’arrivo di questo caldo – dicono dalla sede di piazza Martiri – purtroppo la situazione rischia di essere ancora più impattante. Ci sono poi giunte segnalazioni di alcuni vicoli e strade del centro che qualcuno scambia per «bagni a cielo aperto» dedicati agli animali. Vogliamo quindi maggior rispetto pure per il buon vivere di tutti». Va altresì rimarcato che in caso di violazione dei regolamenti comunali sono previste sanzioni amministrative pari a 150 euro.  Altra note dolente il deposito di ingombranti. In questo caso si tratta di una «piaga» che tocca diverse realtà del Canavese, situazioni delle quali ci siamo occupati ampiamente da queste colonne, denunciando una lunga serie di episodi di vera e propria maleducazioni. Purtroppo anche Feletto non sfugge a questa «regola»; ad evidenziarla la foto che pubblichiamo in questa pagina, risalente solo a qualche settimana fa, nel periodo della riapertura dopo il lockdown.

Il problema dei rifiuti

C’è chi non sapendo cosa fare di meglio ha scaricato un po’ di rifiuti (tra i quali pure un frigorifero ormai fuori uso) a pochi metri dal cancello dell’area di conferimento di strada della Gola. E pensare che solo a fine giugno (il 27) ed ora prossimamente, il 25 luglio, la zona sarà aperta ed a disposizione dalle ore 9 alle 11.30 per potersi sbarazzare in tutta sicurezza ed a titolo gratuito di rifiuti quali mobili, biciclette, specchi, lastre di vetro, elettrodomestici (appunto…) e molto altro ancora. «Lanciamo ancora un appello a tutti perché queste regole siano rispettate – concludono dal Municipio – Ne va semplicemente del decoro cittadino, ma anche della salute del paese e dei suoi abitanti, che non merita “cartoline” così poco edificanti»

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità