Intervento della Polizia

Rapina una ragazza, si cambia gli indumenti ma viene arrestato lo stesso

L’autore del gesto è un trentacinquenne di nazionalità marocchina, con precedenti di polizia per reati inerenti agli stupefacenti, per evasione e ricettazione.

Rapina una ragazza, si cambia gli indumenti ma viene arrestato lo stesso
Torino, 28 Giugno 2020 ore 00:05

Rapinatore “trasformista” nei guai con la giustizia. Rapina una ragazza e per far perdere le proprie tracce si cambia anche gli indumenti, ma viene rintracciato e arrestato dalla Polizia.

Rapina una ragazza, arrestato

Rapina una ragazza e finisce in manette. Guai con la giustizia per un trentacinquenne marocchino, particolarmente scaltro nella perpetrazione di furti e rapine e nell’individuare le sue vittime. Lo scorso martedì sera si è avvicinato alle spalle ad una ventiduenne che stava rincasando, nel quartiere Campidoglio a Torino. La giovane aveva appena aperto il cancelletto di casa quando voltandosi vedeva venirle incontro l’uomo, che le sorrideva e le faceva cenno con la mano, come a dirle di lasciare aperto. Scambiandolo per un vicino, la donna lo aspettava; una volta entrato all’interno della proprietà, l’uomo però la aggrediva afferrandola per le spalle. La faceva cadere sui gradini delle scale che danno accesso alle abitazione ed in questo frangente le rubava la borsetta, contenente cellulare ed effetti personali.

Intervento della Polizia

Un ragazzo che da lontano aveva assistito alla scena chiamava il 112 per segnalare l’accaduto, fornendo le descrizione del rapinatore. Più volanti si avvicinavano al luogo e mentre alcuni operatori davano soccorso alla vittima, un’altra pattuglia ispezionava accuratamente la zona di Strada delle Ghiacciaie e via Pianezza. Infatti, tramite l’applicazione “Find my phone”, gli agenti localizzavano il telefonino della ragazza proprio in quel luogo. In corrispondenza della posizione indicata dall’applicazione, stava camminando un cittadino maghrebino, il quale però indossava abiti differenti rispetto a quelli del rapinatore.

Il tentativo di fuga

Si tradiva, però, perché alla vista della pattuglia di polizia iniziava a correre. Veniva pertanto fermato qualche metro più in là. Nello zainetto che portava con sè venivano rinvenuti gli abiti indossati durante la rapina, che evidentemente era riuscito a cambiare durante la fuga, oltre all’intera refurtiva, che è stata poi riconsegnata alla giovane vittima. L’autore del gesto è un trentacinquenne di nazionalità marocchina, con precedenti di polizia per reati inerenti agli stupefacenti, per evasione e ricettazione, irregolare sul territorio nazionale. E’ stato arrestato per rapina aggravata.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità