Cronaca
Caselle Torinese

Rifiuti: prima rata al 20 luglio

Il consigliere Fontana: "Chiedo di non far pagare il suolo pubblico e la tassa sull'insegna".

Rifiuti: prima rata al 20 luglio
Cronaca Torino, 08 Maggio 2020 ore 08:05

Rifiuti: prima rata al 20  luglio. A Caselle Torinese la prima rata della bolletta dei rifiuti slitta al 20 luglio. Scadenza spostata di due mesi

Rifiuti: prima rata

La scadenza è stata spostata di quasi due mesi causa emergenza "Covid-19". Dichiara l'assessore Giovanni Isabella: “Per le competenze demandate agli enti locali sulla partita fiscale cercheremo di fare tutto ciò che sarà possibile per dare una mano. Nel periodo compreso tra luglio e settembre raccoglieremo i dati delle persone che presenteranno domanda per ottenere uno sconto”. Il servizio non è stato sospeso e l'Amministrazione comunale effettuerà un'anticipazione di cassa di circa un milione 200 mila euro.

Tre azioni utili

Il differimento del pagamento consentirà di mettere in atto tre azioni utili. Prima di tutto verrà approvato il piano finanziario 2020 con le indicazioni fornite dall' Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente. Secondariamente ci sarà la predisposizione degli atti per la presentazione delle richieste di agevolazione Tari (nella foto lo sportello) per le utenze domestiche. Infine si procederà a elaborare azioni locali a sostengo delle categorie più esposte agli effetti economici.

Opposizione  polemica

Secondo l'opposizione di centrodestra La prima rata andava abolita. Afferma il consigliere Andrea Fontana: “Continuano a sostenere che è un servizio e non una tassa. Tuttavia è pur vero che chi è stato chiuso tre mesi non ne ha usufruito. Chiedo anche di non far pagare il suolo pubblico e la tassa sull'insegna”.