Rotary Club Cuorgnè e Canavese, un anno ricchissimo di progetti realizzati | FOTO

Consegnata la prestigiosa onorificenza «Paul Harris Fellow» a Gianni Sella.

Rotary Club Cuorgnè e Canavese, un anno ricchissimo di progetti realizzati | FOTO
Rivarolo, 06 Luglio 2019 ore 12:33

Il Rotary Club Cuorgnè e Canavese ha visto il passaggio di consegne fra il presidente uscente, Roberto Romagnoli, e quello entrante Alberto Prono.

Rotary Club Cuorgnè e Canavese

Nuovo corso in «casa» Rotary Club Cuorgnè e Canavese. Venerdì 21 giugno 2019 nella splendida location del Castello di Parella, si è svolta la cerimonia del passaggio delle consegne dal presidente uscente, Roberto Romagnoli, ad Alberto Prono. Quest’ultimo guiderà il sodalizio canavesano nell’anno rotariano 2019-20. La serata si è svolta alla presenza del Governatore del Distretto 2031 Antonietta Fenoglio ed ha preso il via con un applaudita interpretazione di Patrizia Fossat che al pianoforte ha eseguito cinque emozionanti brani di Frederic Francois Chopin.

Un anno ricco di progetti

Dopo la cena, il presidente Romagnoli ha preso la parola per un anno ricco di attività svolte e importanti services realizzati. Tra i principali vanno sicuramente ricordati: la tappa dagli Special Olympics di canottaggio svoltasi a marzo al lago di Candia alla presenza di 130 atleti disabili provenienti da tutta Italia; la realizzazione di un’aula informatica in una scuola del Congo (Karibu) seguita dalle Missioni S. Giuseppe, la cui Madre Generale, Suor Petra, è socia onoraria del Club Cuorgnè e Canavese; il completamento del progetto «Rompere la solitudine» presso le case di Riposo del territorio; la distribuzione di 450 pacchi di Natale; il sostegno alle famiglie fragili con malati oncologici; la partecipazione al Campus di Noli e al progetto osteoporosi e anoressia; i contributi per acquisto attrezzature all’Associazione Radioamatori di Cuorgnè; per la Casa per gli Amici di Francesco di Cuorgnè; il Centro per la vita di Cuorgnè; l’Associazione Parkinsoniani del Canavese. Una menzione specifica vanno poi al concorso con l’Iis 25 Aprile Faccio di Castellamonte (primo premio appannaggio della studentessa Ilaria Goglio); la lotta allo spreco alimentare in collaborazione con il Rotaract; e il premio giovani talenti canavesani che ha visto sugli scudi Francesco Scarrone e Stefano Zordan.

Onorificenza «Paul Harris Fellow»

Romagnoli ha infine ringraziato il consiglio direttivo, i Presidenti di Commissione e tutti i soci. Serata speciale anche per Gianni Sella insignito della prestigiosa onorificenza «Paul Harris Fellow» in segno di apprezzamento e riconoscenza per il lavoro svolto.

5 foto Sfoglia la gallery
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter