Cronaca

San Giusto ha detto addio all'ex sindaco Franco Amateis

La Messa di trigesima verrà celebrata sabato 11 maggio alle ore 18 in chiesa parrocchiale.

San Giusto ha detto addio all'ex sindaco Franco Amateis
Cronaca Rivarolo, 20 Aprile 2019 ore 17:40

Nei giorni scorsi San Giusto ha detto addio all'ex sindaco Franco Amateis, aveva 78 anni.

Addio all'ex sindaco di San Giusto Franco Amateis

La città di San Giusto ha detto addio al conosciuto e stimato ex sindaco della cittadina, Franco Amateis, scomparso all’età di 78 anni. Rappresentanze delle associazioni (alpini, filarmonica, ex allievi salesiani) e del Comune lo hanno accompagnato nel suo ultimo viaggio terreno: dalla sua residenza ad inizio paese alla chiesa parrocchiale, con la breve preghiera sul sagrato prima della celebrazione eucaristica. Un corteo silente che, dopo aver visto il feretro, cosparso di rose rosse, entrare in chiesa si è stretto in un virtuale abbraccio attorno al dolore della moglie Graziella, del figlio Luca e dei familiari.

Al servizio della gente

Nato a Volpiano il 5 settembre 1940, Franco Amateis è stato una persona sempre impegnata, schietta e disponibile, sia in campo civile che parrocchiale. Ex allievo salesiano (Ginnasio a Cuorgnè e Liceo Classico a Valsalice), giudice di pace, presidente della banda cittadina che ha aiutato a rifiorire impegnandosi in prima persona e studiando a 42 anni per suonare il basso. Inoltre, presidente della Sportiva, amministratore in campo parrocchiale e nel consiglio direttivo della materna. Per circa 30 anni ha insegnato all’Itis di Ivrea elettronica digitale ai suoi allievi d’informatica. Nel 1971 corona il suo sogno di amore, sposandosi con Graziella Nigra, sempre al suo fianco fino alla «chiamata del Padre Celeste». È stato apprezzato sindaco di San Giusto dal giugno 1975 allo stesso mese del 1980: in quel periodo vi sono stati i festeggiamenti del bicentenario del comune sangiustese, che cadeva nel 25° d’ordinazione sacerdotale dell’allora parroco don Piero Gremo, lanciando in quell’occasione la sottoscrizione per il presbiterio della chiesa parrocchiale. Dopo essersi impegnato in varie opere da primo cittadino, si è sempre dato molto da fare per sostenere tante iniziative per la comunità parrocchiale fra cui il teatro don Bosco.

Il ricordo degli amici

La scomparsa di Franco Amateis ha generato grande cordoglio in paese. «Carissimo Franco, noi, tuoi amici, abbiamo trascorso con te e Graziella momenti indimenticabili, ti abbiamo ammirato per il tuo essere persona autorevole che sapeva imporsi e dare il giusto tono nelle discussioni importanti - lo hanno ricordato con una toccante lettera gli amici di sempre - Sei stato un sindaco capace, amato e rispettato, un cristiano ricco d’umanità e di fede che ha supportato don Piero in tutte le sue opere, non disdegnando di collaborare, molto spesso, nei lavori manuali. Tante doti, Franco, che hai profuso nella tua carriera professionale, ma dobbiamo dire che sei stato, in primis, figlio, marito, padre e nonno esemplare. Hai avuto al tuo fianco Graziella, un prezioso punto di riferimento per la tua attività lavorativa e per il tuo impegno in ambito civile e religioso. Ti abbiamo stimato, ti abbiamo voluto bene e tu ci hai arricchito con la tua amicizia. Grazie, Franco, facci sentire la tua forte presenza, sebbene ora silenziosa, ancora fra noi. Un abbraccio ideale a te e la promessa di essere sempre vicini a Graziella».

Le parole del parroco

«Franco, che è stata presenza civile e parrocchiale, lo sentiamo vivo ancor oggi, lui che era persona così vicina ed umana fra noi» sono state le parole del parroco don Marco Marchiando durante le esequie. Al termine è stata letta per Amateis la preghiera dell’alpino, con gli stendardi sollevati, i ricordi percorsi in un momento, gli occhi rossi e gonfi. Quindi il lungo corteo, con i suoi ultimi passi camminati insieme, fino all’ultimo saluto. La Messa di trigesima verrà celebrata sabato 11 maggio alle ore 18 in chiesa parrocchiale.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter