San Maurizio, individuati i vandali del parco giochi: le famiglie risarciranno il Comune e i privati

Le operazioni di ripulitura delle giostre e del muro del condominio sono già state effettuate.

San Maurizio, individuati i vandali del parco giochi: le famiglie risarciranno il Comune e i privati
Ciriè, 16 Gennaio 2020 ore 18:15

San Maurizio: individuati i vandali del parco giochi: le famiglie risarciranno il Comune e i privati.

San Maurizio: individuati i vandali del parco giochi:
le famiglie risarciranno il Comune e i privati

Sono due minori di 14 anni gli autori degli atti vandalici perpetrati nei giorni scorsi ai danni del parco giochi di Villa Doria. Chissà se si rendono conto che quella che ritenevano una semplice bravata avrà delle conseguenze per loro e per le rispettive famiglie. Sono i giovanissimi vandali che negli ultimi giorni del 2019 avevano imbrattato di vernice il parco giochi di Villa Doria e il muro del condominio adiacente.

Scoperti dai filmati delle telecamere
e grazie al lavoro della Polizia Locale

L’analisi dei filmati delle telecamere di sorveglianza e il lavoro meticoloso degli agenti della  Polizia Locale sanmauriziese, coordinati dal comandante Eliana Viale, hanno permesso di risalire alla loro identità e alle loro famiglie. I ragazzini, come previsto dalla Legge, sono stati segnalati al Tribunale dei Minori, mentre i lori genitori dovranno risarcire sia il nostro Comune, pagando le spese di ripulitura e ripristino del parco giochi già effettuate nelle scorse settimane, sia i proprietari del condominio imbrattato.

«Grazie alla Polizia Locale per il lavoro svolto»

«Ringraziamo il corpo di Polizia Locale per il lavoro svolto e invitiamo tutti i genitori dei nostri giovani e giovanissimi concittadini a parlare con i loro figli e a renderli consapevoli del fatto che danneggiare il patrimonio della comunità è molto più che una bravata: è un reato – commentano dal Comune – Lo ribadiamo perché il nostro Comune è in prima linea per offrire ai ragazzi opportunità formative, didattiche o di svago, e per aiutarli a crescere in modo sano, come testimoniano i numerosi progetti che proponiamo annualmente per i giovani e i giovanissimi. Progetti che tuttavia perderebbero valore se il Comune si sottraesse al compito, spiacevole ma doveroso, di perseguire chi sbaglia e di far notare la gravità dell’errore».

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve