Sanità: basta concorrenza tra Piemonte e Valle d'Aosta

Tra Piemonte e Valle d'Aosta si collabora in campo sanitario

Sanità: basta concorrenza tra Piemonte e Valle d'Aosta
29 Agosto 2016 ore 17:42

Tra Piemonte e Valle d'Aosta si collabora in campo sanitario

Finisce la concorrenza tra Piemonte e Valle d'Aosta nel campo della sanità. Adesso la parola d'ordine diventa: "collaborazione".
Le due Regioni lavorano a una programmazione sanitaria allargata e condivisa, nell’interesse dei rispettivi abitanti.

E’ questo in sintesi il contenuto del primo, positivo incontro di collaborazione tra le due Regioni che si è tenuto nella mattina di lunedì 29 agosto a Torino: i due assessori regionali alla sanità, Antonio Saitta per il Piemonte e Laurent Vierin per la Valle d’Aosta insieme ai due direttori generali dei loro assessorati, Fulvio Moirano ed Igor Rubbo, hanno condiviso l’intento di collaborazione che troverà definizione precisa in veri e propri atti di programmazione sanitaria condivisa, da sottoporre all’approvazione delle rispettive Giunte regionali a breve.

Tra le sinergie da rafforzare, quella sulla rete oncologica del Piemonte, che è già estesa alla Valle d’Aosta, e quella dedicata alla chirurgia specialistica infantile, dove esiste già un rapporto consolidato con l’Ospedale infantile di Alessandria. Nelle intenzioni delle due Regioni, c’è la volontà di stringere un legame definito con il Piemonte che serva da esempio anche alle altre Regioni, soprattutto in vista dell’accordo di carattere nazionale sulle mobilità dei pazienti. L’intesa tra Piemonte e Valle d’Aosta dovrà naturalmente prevedere un dare e un ricevere per entrambe.

All’incontro era presente anche il direttore dell’Asl di Aosta Massimo Veglio.