Sollecito di pagamento per 180 famiglie

Accade alle case Cit di via Libero Grassi a Caselle.

Sollecito di pagamento per 180 famiglie
Torino, 24 Gennaio 2020 ore 13:34

Sollecito di pagamento per 180 famiglie. Accade a Caselle Torinese, ai residenti del complesso di case popolari di via Libero Grassi.

Sollecito di pagamento

La raccomandata è stata recapitata nei primi giorni del 2020. Lo studio legale del Cit ha intimato agli inquilini di pagare somme arretrate, tra cui canoni d'affitto e spese condominiali. La vicenda coinvolge centottanta famiglie. “Da una rapida indagine è emerso il fatto che la missiva è stata recapitata all'80% degli occupanti.

Chi ha controllato?

Gli abitanti delle case popolari sono indignati e alcuni si rivolgeranno allo sportello dei consumatori per far valere i propri diritti. Sostiene Vincenzo Meola (nella foto)  referente dei residenti Cit: “Ho pagato quanto dovuto e posso dimostrarlo. Così è capitato anche per altri vicini di casa. Parecchi pagano con accredito bancario. Possibile che non siano stati fatti dei controlli prima d'inviare queste lettere? Perché non hanno verificato i pagamenti e poi contattato di persona chi effettivamente non aveva corrisposto la cifra pattuita?”.

Rivolgersi all'ufficio casa

La vicenda va regolata entro il 29 febbraio. Pena lo sfratto. I cittadini con debiti al di sotto dei 10 mila euro devono rivolgersi all'ufficio casa del municipio. Dovranno dimostrare di possedere tutti i bollettini. Al di sopra dei 10 mila euro occorre rivolgersi al Consorzio Intercomunale Torinese. Dichiara l'assessore Angela Grimaldi: “Questo è un segnale forte ai grandi morosi. Chi è in regola deve stare tranquillo”.