Cronaca

Sono al lavoro casa svaligiata

Ingente furto ai danni dei gestori del ristorante cino-giapponese di Ciriè

Sono al lavoro casa svaligiata
Cronaca Ciriè, 28 Febbraio 2018 ore 08:12

Sono al lavoro casa svaligiata. E' accaduto a Ciriè.

Sono al lavoro casa svaligiata

Ancora un colpo da migliaia di euro. E ancora nella medesima zona. Quella via San Maurizio dove soltanto una settimana prima un finto tecnico del gas si era infilato nell’abitazione di una ultranovantenne per poi uscirne con circa 10 mila euro tra contanti e monete d‘oro.

Furto perfetto

Nel mirino l’appartamento al terzo piano dei gestori del ristorante cino-giapponese di via San Maurizio al civico 60-64, a pochi metri dal semaforo con via Gazzera, in zona «Villaggio». Ecco come si sarebbe svolto il colpo con un bottino da migliaia di euro tra contanti, preziosi, vestiti e borsette. Venerdì sera 23 febbraio i gestori del ristorante cino-giapponese «Majido» sono impegnati a fare degustare ai loro clienti le antiche specialità orientali.

Tutto sottosopra

Sono da pochi minuti passate le 23 quando ai gestori squilla l’antifurto del loro appartamento situato al terzo piano di un condominio. Ironia della sorte a poche decine di metri dal ristorante etnico.  Questione di attimi. La famiglia cinese corre a casa e sale le scale del condominio. La porta non è chiusa a chiave e all’interno sembra appena passato un piccolo uragano. Tutto è sottosopra. Cassetti, mobili, armadi. Insomma una vera e propria razzia.

Porta non forzata

Al loro arrivo i carabinieri della Tenenza di Ciriè hanno constatato che la porta d’ingresso non è stata forzata. I malviventi sono entrati usando un doppione delle chiavi? Oppure è stata usata la famigerata «chiave bulgara»? Che in pochi istanti apre la serratura senza lasciare traccia di effrazione? Insomma un piccolo mistero. In una zona di Ciriè dove la cronaca nera sembra trovare ogni settimana nuovi spunti...

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter