Cronaca
ANCORA GUAI

Sorpreso a coltivare 106 piante di marijuana: arrestato l’ex giocatore della Juventus Luigi Sartor

Oltre che nella Juve ha militato anche nelle fila di Inter, Roma, Vicenza e Parma. Nel 2011 è stato indagato per calcioscommesse. Ora rischia grosso.

Sorpreso a coltivare 106 piante di marijuana: arrestato l’ex giocatore della Juventus Luigi Sartor
Cronaca Torino, 16 Febbraio 2021 ore 17:46

Coltivava 106 piante di marijuana in un casolare: arrestato l’ex calciatore Luigi Sartor. Come riporta Prima Milano, debuttò in serie A proprio con la maglia della Juventus.

Arrestato l’ex calciatore Luigi Sartor

Debuttò giovanissimo in Serie A con la maglia della Juve, prima di una carriera tra alti e bassi nelle fila di Vicenza, Inter, Parma e Roma. Ora è stato posto agli arresti domiciliar. Stiamo parlando dell’ex calciatore Luigi Sartor, 46 anni, incastrato dalla Guardia di Finanza di Parma mentre coltivava in un casolare abbandonato 106 piante di marijuana.

Beccato a coltivare 106 piante di marijuana

L’episodio è accaduto a Lesignano Palmia, in provincia di Parma. Sartor, è stato posto agli arresti domiciliari dopo che, incastrato dagli agenti della Guardia di Finanza, è stato beccato a coltivare 106 piante di marijuana in un casolare abbandonato.

L’ex giocatore, lo scorso venerdì 12 febbraio 2021, è stato colto in flagrante dalle Fiamme Gialle insieme ad un complice, anch’egli di 46 anni, intento a curare le piante di cannabis che, secondo le stime, avrebbero potuto fruttargli oltre due chili di sostanza stupefacente. I finanzieri, da tempo, stavano indagando su quel casolare apparentemente disabitato, ma per il quale, era stato richiesto il raddoppio della potenza del contatore.

Inoltre, la notte, dalle fessure dello stabile brillavano le luci dell’illuminazione interna e all’esterno si percepiva un odore particolare. L’ultimo indizio gli agenti lo avevano avuto una decina di giorni fa simulando un controllo stradale di routine della vettura dell’ex calciatore avvertendo, all’interno della vettura, proprio lo stesso aroma di marijuana.

Sartor indagato per calcioscommesse nel 2011

L’ex calciatore di Serie A non è nuovo a violare la legge. Già nel 2011, il nome di Luigi Sartor era stato inserito all’interno della vicenda “Calcioscommesse” partita dalla Procura di Cremona. Finito in carcere, l’inchiesta si concluse per lui nel 2019 con la dichiarazione di prescrizione. Ora Sartor è ancora indagato dalle Forze dell’Ordine per un altro tipo di reato che potrà, ancora una volta, costargli molto caro.