Menu
Cerca

Spacciatore grossista e pusher “a chiamata” arrestati dalla Polizia

Gli agenti dell’Ufficio Investigativo del Commissariato “Dora Vanchiglia” in meno di 48 ore hanno arrestato, in piazza della Repubblica, due cittadini stranieri per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente. Complessivamente la Polizia di Stato ha sequestrato 85 involucri di cocaina, 90 di eroina, due frammenti di hashish e circa 450 euro in contanti.

Spacciatore grossista e pusher “a chiamata” arrestati dalla Polizia
Cronaca 15 Agosto 2017 ore 17:00

Gli agenti dell’Ufficio Investigativo del Commissariato “Dora Vanchiglia” in meno di 48 ore hanno arrestato, in piazza della Repubblica, due cittadini stranieri per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente. Complessivamente la Polizia di Stato ha sequestrato 85 involucri di cocaina, 90 di eroina, due frammenti di hashish e circa 450 euro in contanti.

Gli agenti dell’Ufficio Investigativo del Commissariato “Dora Vanchiglia” in meno di 48 ore hanno arrestato, in piazza della Repubblica, due cittadini stranieri per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente. Complessivamente la Polizia di Stato ha sequestrato 85 involucri di cocaina, 90 di eroina, due frammenti di hashish e circa 450 euro in contanti. I due soggetti rifornivano la piazza con diverse modalità. Un’attenta attività info-investigativa ha consentito agli agenti di porre fine all’attività illecita dei due stranieri. Il cittadino gabonese di 29 anni è stato visto arrivare in zona carico di dosi da distribuire ai vari acquirenti. Verificati i passaggi di sostanza stupefacente l’uomo è stato immediatamente fermato dai poliziotti. Il ventinovenne nascondeva tra la cintura e gli slip un sacchetto con 175 ovuli termosaldati: 85 dosi di cocaina e 90 di eroina. Inoltre, l’uomo deteneva nelle tasche un mazzo di chiavi, un telefono cellulare e denaro contante. In seguito alla perquisizione domiciliare è emerso che l’uomo si occupava, oltre che della vendita, anche del confezionamento della sostanza stupefacente. Nel suo alloggio la polizia ha rinvenuto diversi sacchetti in plastica colorata, una borsa contente diverse banconote, un quaderno contabile, dove l’uomo annotava le vendite e i vari contatti degli acquirenti, al cui interno vi era altro denaro, per un totale di circa 400 euro.  Invece, l’altro soggetto, un cittadino marocchino di 27 anni, è stato notato sempre sulla stessa piazza avvicinarsi ad un cittadino italiano, andare via e poi ritornare con un frammento di sostanza stupefacente. I poliziotti hanno assistito a due scambi di sostanza stupefacente. Il venditore su commessa è stato così fermato e tratto in arresto. Nelle sue tasche solo 20 euro.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli