Torino città sempre più frequentata dai turisti: cosa vedere

Torino città sempre più frequentata dai turisti: cosa vedere
Torino, 25 Giugno 2019 ore 06:00

Una delle città più amate d'Italia è senza dubbio Torino. Ogni giorno il capoluogo piemontese viene visitato da tantissimi turisti, italiani e stranieri, che non vedono l'ora di recarsi in un luogo così ricco di storia, arte e cultura. Troppo spesso Torino viene menzionata solo per riferimenti industriali o calcistici, ma in realtà si tratta di una città che offre ai turisti degli angoli davvero incantevoli, un centro storico pregiato e raffinato e tanti musei che possono soddisfare a dovere la sete di conoscenza.

Dal centro storico ai musei

Un corso di inglese a Torino, a Milano o in un’altra città italiana è molto importante per poter comunicare al meglio con i turisti che vengono a visitare i centri più importanti del nostro Paese. In particolare i centri storici più importanti costituiscono una meta irrinunciabile per i visitatori.

Il centro storico è quindi il punto di partenza per tutti coloro che si recano in visita a Torino. Il cuore pulsante del capoluogo del Piemonte è senza dubbio uno dei più belli d'Italia e d'Europa, anche grazie ad una manutenzione praticamente impeccabile. Il centro storico di Torino è caratterizzato da piazze stupende, spaziose e molto eleganti, come ad esempio Piazza Castello, Piazza San Carlo e Piazza Vittorio Veneto. Camminando tra questi luoghi ricchi di storia, il turista potrà ammirare chiese di immenso valore architettonico e palazzi a dir poco magnificenti.

Naturalmente uno dei primi luoghi da visitare a Torino è il suo simbolo, ovvero la Mole Antonelliana. Al suo interno è ospitato il Museo Nazionale del Cinema, mentre salendo fino in cima sarà possibile godere di un panorama mozzafiato della città, con vista anche sulle colline che circondano Torino e sulle Alpi.

Proseguendo, un passaggio obbligatorio è quello ad un altro importantissimo luogo di cultura, ovvero il Museo Egizio: qui sono conservati circa 30.000 reperti, che rendono il museo il più antico al mondo e secondo per importanza solo a quello del Cairo. Molto importante è anche il Museo regionale di Scienze Naturali, dove si trovano numerosi esemplari di specie estinte oltre a preziosità che fanno riferimento anche a settori come la botanica e la geologia.

Torino è meta molto gettonata anche per i visitatori di fede cattolica. Il capoluogo piemontese ospita infatti una delle reliquie più importanti e venerate della cristianità, ovvero la Sacra Sindone, che secondo la tradizione cattolica rappresenterebbe il telo che avvolse il corpo di Gesù Cristo all'interno del Santo Sepolcro. Lunga 4,10 metri e larga 1,40, la Sacra Sindone è conservata all'interno della bellissima Cattedrale di Torino, che risale alla fine del Quattrocento e che è considerato l'unico esemplare di architettura rinascimentale della città sabauda.

Torino, città ricca di parchi

Torino è molto apprezzata dai turisti anche per la presenza di numerose aree verdi, anche in centro. Pensiamo ad esempio al Parco del Valentino, che si trova sulla riva sinistra del Po e che ha un'estensione di circa 2 km.

Al suo interno è possibile ammirare il Borgo e il Castello Medievale, che in realtà sono stati costruiti alla fine dell'800 e rappresentano solo una fedele riproduzione che riesce comunque ad attirare molti visitatori. Altri Parchi molto importanti sono il Parco della Pellerina e i Giardini Reali, che meritano ampiamente di essere visitati.

Infine, non si può andare via da Torino senza prima recarsi presso la Basilica di Superga, che si trova su una collina a circa dieci chilometri dal capoluogo piemontese. Costruita nel 1717, al suo interno sono ospitate le spoglie di diversi re sabaudi, tra cui anche Carlo Alberto.

La Basilica è purtroppo tristemente nota per i tragici fatti del 4 maggio 1949, quando l'aereo del Grande Torino si schiantò proprio in questo luogo: un'immane sciagura, che viene ricordata ogni anno con un pellegrinaggio dei tifosi granata.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter