Tutti connessi

Uncem e Ministero: un piano per velocizzare l’arrivo della banda ultralarga

Un passo importante per la digitalizzazione dei comuni montani.

Uncem e Ministero: un piano per velocizzare l’arrivo della banda ultralarga
Lanzo e valli, 25 Luglio 2020 ore 14:17

Uncem e Ministero: un piano per velocizzare l’arrivo della banda ultralarga. Un passo importante per la digitalizzazione dei comuni montani.

Uncem e Ministero: insieme per la banda ultralarga

Il “Protocollo d’intesa per il realizzazione di un programma di azioni coordinate per l’innovazione e la digitalizzazione dei Comuni montani italiani” è stato firmato ieri sera a Roccaraso, all’interno degli Stati generali della Montagna, tra il Ministero per l’Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione e l’Uncem. A sottoscriverlo sono stati la Ministra Paola Pisano e il Presidente Uncem Marco Bussone, alla presenza del Ministro Francesco Boccia, del Sindaco di Roccaraso Francesco Di Donato, del Consigliere del Governo per la Montagna Enrico Borghi, del Capo della Protezione Civile Angelo Borrelli, dell’Ad Infratel Marco Bellezza, dei Presidenti Uncem Abruzzo Antonio Innaurato e Uncem Lazio Achille Bellucci, del Presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio, del Commissario per la ricostruzione Giovanni Legnini.

La rivoluzione digitale

La digitalizzazione dei Comuni italiani rientra tra i principali obiettivi dell’attività di Governo in quanto la trasformazione digitale della pubblica amministrazione costituisce uno strumento per migliorare, non solo, la quantità e la qualità dei servizi offerti ai cittadini, ma anche i rapporti con le altre pubbliche amministrazioni e, in generale, per contribuire al miglioramento del sistema Paese. “Una sinergica collaborazione istituzionale tra Ministero e Uncem – si legge nel comunicato di Uncem – consente di favorire e accelerare, anche attraverso la realizzazione di un’efficiente rete infrastrutturale, un concreto e sostenibile processo di trasformazione digitale del Paese”.

Nuove tecnologie e nuovi servizi

Ministero e Uncem lavoreranno su azioni e attività sinergiche utili a garantire la più ampia e inclusiva diffusione delle tecnologie digitali in modo da permettere a tutti i cittadini, ovunque residenti, di fruire, anche attraverso un adeguato e paritario accesso alla rete, dei servizi digitali messi a disposizioni dalle pubbliche amministrazioni. Uncem, in particolare, si farà promotore, presso i Comuni associati, per raccogliere ogni informazione necessaria ad agevolare le attività connesse all’attuazione dell’Agenda digitale. Verranno avviate anche nell’ambito del progetto “Repubblica Digitale”, iniziative informative e formative per consentire la diffusione della cultura digitale, con particolare riferimento ai piani di digitalizzazione pubblici, ricadenti sul territorio, nonché agli effetti di tali piani, in termini di nuovi servizi abilitabili sia per la pubblica amministrazione che per le imprese locali e i cittadini. Ancora, verranno avviate attività congiunte per il superamento del divario digitale relativo alla trasmissione dati, alla telefonia mobile, alla mancanza di adeguati segnali televisivi, utilizzando strumenti tecnologici avanzati, in coerenza con le azioni del Governo a favore dei cittadini, delle imprese e delle pubbliche amministrazioni.

Superamento dei divari digitali

“Da dieci anni lavoriamo per il superamento dei divari digitali – evidenzia Marco Bussone, Presidente Uncem – Questo protocollo con il Ministro Pisano, che ringrazio, definisce un positivo percorso che si muove su due assi, infrastrutture e nuovi servizi digitali. Senza corridoi e rete, i secondi non sono attuabili. Mettiamo insieme la nostra capacità di rete e di unità con gli Enti per un lavoro con il Ministero che punta rendere più smart la pubblica amministrazione. La montagna così è a prova di futuro, luogo dell’innovazione, intelligente e dinamica, superando sperequazioni e divari”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità