Cafasse-Fiano-Vallo

Val Ceronda: il turismo all’epoca del Covid

Previsto finanziamento per circa 100 mila euro.

Val Ceronda: il turismo all’epoca del Covid
Lanzo e valli, 20 Novembre 2020 ore 15:52

Val Ceronda: il turismo all’epoca del Covid. Si riparte dai percorsi ciclo-escursionistici montani. Finanziamento di circa 100 mila euro.

Val Ceronda

Il progetto di territorio “Anello della Ceronda”, a cui partecipano i comuni di Vallo e Fiano, con capofila Cafasse, ha ottenuto un finanziamento di 97.424,48 euro dal Gal (Gruppo d’Azione Locale). Si è appena redatto il progetto esecutivo e s’auspica d’appaltarlo entro la primavera del 2021. L’intero itinerario verrà identificato con dei segni iconici come quelli di Corona Verde. A Cafasse si vuole rendere più fruibile la zona della Ca’ Bianca. Verrà attrezzata con un punto di ricarica per le e-bike, una web-cam di paesaggio e iniziative a favore dei non vedenti.

A Vallo sarà attrezzata la fontanella

A Vallo s’intende riqualificare un luogo-simbolo del territorio come dichiara Paolo Massa Bova Bovat, assessore ai lavori pubblici: “ Nei pressi della cappella di San Rocco (nella foto ndr) è presente una fontanella, storico punto di ritrovo. Il nostro obiettivo è di svolgere una riqualificazione ambientale”. Saranno risistemati i livelli di calpestio, posizionate delle piante, degli arredi un punto di ricarica per le biciclette con pedalata assistita e una web cam.

A Fiano verrà creata una zona lettura

Per quanto concerne il territorio fianese verranno realizzate due aree all’aperto. Spiega il sindaco Luca Casale: “La prima sarà individuata dietro la cappella di Sant’Anna dove verrà creato un angolo mostre all’aperto. Mentre dall’altra parte, nelle adiacenze della biblioteca, verrà ricavato un luogo di lettura, con annesso un punto di ricarica delle bici elettriche. Le zone saranno collegate tra loro da un marciapiede”.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità