Cronaca
Ambiente

Via alla pulizia delle discariche abusive a San Francesco al Campo

Nei prossimi giorni saranno posizionati dei cestini in più punti del paese.

Via alla pulizia delle discariche abusive a San Francesco al Campo
Cronaca Ciriè, 14 Marzo 2021 ore 09:24

Via alla pulizia delle discariche abusive a San Francesco al Campo. Nei prossimi giorni saranno posizionati dei cestini in più punti del paese.

Via alla pulizia delle discariche abusive a San Francesco al Campo

A San Francesco al Campo è stato dato il via alla pulizia delle discariche abusive. Negli ultimi anni è diventata una piaga per la comunità. Vedere sacchi gettati un po' dappertutto, persino durante il “lockdown”, non è stato così infrequente nel 2020. Così l'Amministrazione Coriasco ha deciso di correre ai ripari. Si è stretto un accordo con la società Sia per il loro recupero. Commenta il vicesindaco Diego Ferron: “Nelle settimane passate è stata avviata un'attività sperimentale. Gli addetti del consorzio, ogni quindici giorni, si sono recati in paese per ripulire alcune aree su indicazione di Carlo Mura, comandante della Polizia Locale. Questo servizio è stato efficace. Il Sia intende stilare un calendario per formalizzare l'iniziativa”.

Cestini e spazzamento

Nei prossimi giorni saranno posizionati dei cestini in più punti, al fine di evitare che i soliti "maiali" buttino a terra le bottigliette di plastica e gli involucri. Il consorzio verrà incontro al Comune anche con un nuovo programma di spazzamento strade, in cui è incluso pure il recupero degli oggetti lasciati negli angoli delle vie.

Tarip 2020: ecco chi pagherà di più

La tariffa puntuale, detta Tarip, entrerà pienamente a regime solo con la prima rata del 2021 della bolletta dei rifiuti. L'anno scorso i cittadini si è pagata solo la parte fissa. Per avere i dati dalla variabile è stato necessario attendere sino alla fine di dicembre. In questi giorni si stanno calcolando le varie cartelle. Nella prima rata dell'anno corrente ci saranno le voci di acconto e di saldo dei passaggi in più. Quindi chi non ha effettuato svuotamenti oltre al limite consentito non dovrà più pagare per il 2020.