Cronaca
caselle

Videosorveglianza: servono telecamere a prova di... faro

Tre famiglie casellesi si sono ritrovate di punto in bianco senza carburante sul proprio autoveicolo

Videosorveglianza: servono telecamere a prova di... faro
Cronaca Lanzo e valli, 04 Dicembre 2022 ore 07:46

Videosorveglianza: servono telecamere a prova di... faro

Ladri di carburante

Il sistema di videosorveglianza è funzionante ma... Un mese fa, esattamente il 26 ottobre, tre famiglie casellesi si sono ritrovate di punto in bianco senza carburante sul proprio autoveicolo parcheggiato in piazza Garambois. Immediatamente è stato evidente che qualcuno aveva bucato i serbatoi con un punteruolo, rifornendosi di benzina...

Il ladro ha puntato i fari verso la telecamera

I carabinieri e i vigili urbani hanno visionato le immagini ma, senza avere riscontri immediati, dal momento che il ladro di carburante ha puntato un faro proprio in direzione della telecamera, occultando il proprio gesto.

Sulla vicenda aggiorna l'assessore Stefano Sergnese: «Le indagini dei carabinieri sono ancora in corso. C'è una persona sospettata. Per individuarla sono state richieste le immagini girate dai dispositivi posizionati ai confini con i Comuni limitrofi, San Maurizio e Borgaro, per controllare gli orari d'entrata e uscita. Speriamo di poter a breve individuarne l'autore. Quindi possiamo affermare che stiamo andando nella giusta direzione».

Spesi circa 250.000 euro per la video sorveglianza

Durante il secondo mandato di Luca Baracco si è avviato un progetto per coprire, a lotti, il territorio con diversi occhi elettronici, al fine di tutelare la cittadinanza e punire i responsabili dei gesti d'inciviltà. Si erano spesi, prima che la pandemia fermasse il mondo, circa 250.000 euro. Dopo qualche anno ci s'interroga sulla funzionalità dei sistemi di video-sorveglianza.

Un dibattito avviato all'inizio del mandato Marsaglia quando si è rilevato il malfunzionamento delle telecamere al Prato Fiera. E, adesso, un altro episodio su cui non è ancora stata messa la parola fine.

Interviene Sergnese: «Solamente due o tre telecamere sono fuori funzione  ma  saranno presto ripristinate. Per quanto riguarda il Prato Fiera gli occhi elettronici erano stati presi di mira dal fulmine ad agosto ma sono già stati riparati. Le telecamere hanno ripreso anche il ladro in piazza Garambois. La nostra intenzione è implementarle nella zona dell'ecocentro dove si verificano spesso abbandoni di rifiuti. Vorremmo evitare che chi scarica a 500 metri dal raggio del sistema di controllo resti impunito con conseguenti costi per la collettività.  Inoltre siamo in attesa che l'Enel porti la corrente nelle quattro vie dove si è deciso di posizionare i varchi d'ingresso e uscita».

Seguici sui nostri canali