Entusiasmo alle stelle

Volontari Aib in campo... per sensibilizzare i giovani del Canavese

Fondamentale la collaborazione con i componenti del gruppo Area 32.

Volontari Aib in campo... per sensibilizzare i giovani del Canavese
Cronaca Cuorgnè, 01 Agosto 2021 ore 16:35

Doppio evento organizzato in occasione del Campus del Centro Sapere e Formazione. Volontari Aib in campo... per sensibilizzare i giovani del Canavese.

Volontari Aib in campo... per sensibilizzare i giovani del Canavese

L’importanza del rispetto per la natura che ci circonda. Il capire che senza di quello si rischia di danneggiare irreparabilmente una delle ricchezze fondamentali non solo del territorio nostrano, ma pure dell’intero pianeta. In più, scoprire quanto sia altrettanto importante il ruolo di quei volontari che con passione, determinazione ed a volte anche sprezzo del pericolo si mettono in gioco per salvaguardare beni preziosi come i boschi, i terreni, le colline e molto altro. Tutto questo ha caratterizzato la doppia uscita che nello spazio di un paio di settimane si è svolta in quel di Cuorgnè.

Tante emozioni vissute dai giovani protagonisti

La seconda è andata in scena martedì 20 giugno, nel pomeriggio per la precisione, il tutto coinvolgendo i giovani che hanno preso parte al Campus Estivo del «Centro Sapere - Formazione». A mettersi a completa disposizione dei bambini canavesani sono stati i volontari del Distaccamento Area di Base 32, Canischio, Forno Canavese, Prascorsano e Rocca facente parte del Gruppo Anti incendio boschivo del Piemonte. Con gli occhi pieni di emozione i giovani partecipanti all’uscita hanno potuto prendere parte ad una serie di momenti nei quali sono state spiegate le varie fasi d’intervento da parte degli «uomini in arancione».

Tappa anche alla Manifattura di Cuorgnè

Vedere e toccare da vicino i mezzi e le apparecchiature che vengono utilizzati nei vari servizi, sia in caso d’incendio che quando vengono svolti gli interventi da parte della Protezione civile. In più, dopo una breve escursione con tappa alla Manifattura, i protagonisti dell’evento cuorgnatese hanno avuto pure la bella sorpresa di poter ammirare uno degli elicotteri che vengono usati dall’Aib per gli interventi ed il monitoraggio.

L'impegno dei volontari canavesani

«E’ stato molto positivo tutto questo entusiasmo, interesse ed attenzione - ha commentato Alessandro Boldini, vice comandante distaccamento - Oltre alla curiosità espressa dai bambini, è stato bello vederli come hanno seguito passo passo ogni singolo momento. Il messaggio che arriva a loro attraverso queste iniziative è importante, perché è per mezzo delle nuove generazioni che si può trasmettere pure alle altre l’importanza del rispetto nei confronti dei boschi, dei fiumi, del territorio in cui viviamo. Un territorio che troppo spesso è invece purtroppo preso di mira da coloro che godono nel distruggerlo e nel violarlo senza ritegno». Un ringraziamento particolare va al vice ispettore generale Massimo Berta ed ai piloti Claudio Rapello e Rino Basolo per la disponibilità dimostrata in occasione dell’incontro di martedì 20.

Un campus ricco di incontri

Va rimarcato che quello andato in scena con l’Aib è solo uno degli eventi che il Campus Estivo del «Centro Sapere Formazione» ha organizzato nel corso dell’estate 2021, coinvolgendo la cinquantina di bambini che nel complesso hanno aderito. «Questa nostra iniziativa - spiega la titolare, Sara Perri - era aperta a tutto il mondo del volontariato e si è posta quale obiettivo quello di “seminare” i valori fondamentali del volontariato. Un grazie enorme va rivolto, oltre che all’Aib, pure alla Polizia locale ed al Comandante Linuccia Amore, per la parte dedicata all’educazione civica, alla Croce rossa di Cuorgnè che ci ha aperto le porte della propria sede al fine di trattare gli argomenti riservati alla cura ed alla solidarietà, nonché l’Associazione Libera che, invece, incontreremo nei prossimi giorni, per la precisione venerdì. Un grazie infine va rivolto alla dirigente scolastica, la dottoressa Milone, nonché alle famiglie dei giovani che hanno aderito con entusiasmo al nostro progetto».