Cultura

Associazione Volare Alto Onlus arriva il film Voliamo alto la nostra storia

Prima della proiezione del film cerimonia con rappresentanti Rotary Club Ciriè Valli di Lanzo per la consegna di alcuni computer per i ragazzi di “Volare Alto”.

Associazione Volare Alto Onlus arriva il film Voliamo alto la nostra storia
Cultura Lanzo e valli, 27 Maggio 2018 ore 15:40

Associazione Volare Alto Onlus sugli scudi, il sodalizio, con il patrocinio del Comune di Nole, organizza domenica 3 giugno alle ore 21 a Nole la proiezione del docu-film “Voliamo alto”.

Associazione Volare Alto Onlus sugli scudi

Conto alla rovescia per un appuntamento imperdibile. L’associazione Volare Alto Onlus infatti ha prodotto un film documentario speciale. La pellicola si intitola “Voliamo alto – la nostra storia”. L’opera serve quindi per raccontare la storia del sodalizio che dura ormai da più di 20 anni. La prima in assoluto si è voluta presentare a Nole. La proiezione sarà infatti in un luogo caro alla Onlus canavesana: proprio dove è dunque cresciuto l’importante progetto "Mai Soli".

Mai soli

“Invitiamo tutti i nostri sostenitori e amici a partecipare a questa eccezionale serata culturale”. Fanno quindi sapere dall’Associazione Volare alto Onlus. L’appuntamento da segnare sul calendario è infatti per domenica 3 giugno ore 21 Sala incontri via Torino 127 Nole. Prima della proiezione del film ci sarà una cerimonia con alcuni rappresentanti del Rotary Club Ciriè Valli di Lanzo per la consegna di alcuni computer per i ragazzi di “Volare Alto”.

Genitori, figli e l’avventura della vita

L’associazione Volare Alto Onlus, genitori, figli e l’avventura della vita è una associazione di volontariato che nasce a Rocca Canavese nel 1996 per volere di due famiglie. Quella di Giancarlo Ferrari e Marisa Bettassa. Si tratta di una coppia di sposi entrambi con gravi problemi motori dalla nascita. E quella Ezio Facelli e Emanuela Bardini genitori di un ragazzo disabile. L’intento è quello di avvicinare persone in difficoltà e i loro genitori, offrendo un aiuto sia materiale che psicologico per favorire al massimo il raggiungimento della serenità e l’autonomia. All’associazione, durante questi anni, hanno aderito una quarantina di famiglie che vogliono costruire insieme una nuova mentalità sociale atta a favorire una reale integrazione culturale e sociale delle persone più svantaggiate.