Menu
Cerca

Biblioteca Favria una serata dedicata alle attività dell’Hospice lanzese

Presentato in biblioteca Favria il libro “C’era una volta un corvo...” dedicato all’Hospice di Lanzo e alle cure palliative.

Biblioteca Favria una serata dedicata alle attività dell’Hospice lanzese
Cultura Rivarolo, 15 Gennaio 2018 ore 13:12

Biblioteca Favria, giovedì 11 gennaio si è tenuta una serata dedicata all’attività dell’Hospice di Lanzo. Presentato il libro “C’era una volta un corvo…” dedicato all’Hospice e alle cure palliative.

Biblioteca Favria tra libri, formazione e cultura

Giovedì 11 gennaio alla Biblioteca Favria si è tenuta una serata dedicata all’attività dell’Hospice di Lanz. Ospite del riuscito appuntamento la responsabile della struttura, la dottoressa Silvana Sabba. La dotoressa ha infatti presentato il libro “C’era una volta un corvo…”. E’ stato scritto dall’equipe lanzese e pubblicato dalla Effatà Editrice.

Hospice di Lanzo

L’Hospice è infatti la struttura residenziale in cui il malato terminale oncologico e la sua famiglia possono trovare sollievo per un periodo circoscritto. Per poi fare ritorno a casa o per vivere nel conforto gli ultimi giorni di vita. Tema della serata in Biblioteca Favria sono state quindi anche le cure palliative. Ossia tutta quella serie di trattamenti adottati per alleviare le sofferenze dei pazienti, lavorando quindi sulla qualità della vita residua. Il libro è quindi dedicato alle storie e ai personaggi che ruotano attorno al nosocomio, tra fiabe, emozioni, sofferenze, grandi amori e infinite solitudini.

C’era una volta un corvo…

“E’ stata una serata di grande interesse, anche se molto toccante visto il delicato tema trattato – commenta il sindaco Vittorio Bellone presente in Biblioteca Favria – Con immagini e testimonianze la dottoressa Sabba ha infatti presentato il grande lavoro che l’équipe di Lanzo svolge quotidianamente. Sono contento che la serata abbia visto una buona partecipazione di pubblico. Ringrazio i volontari della biblioteca per il loro impegno a promuovere serate culturali e di formazione sempre di elevato livello”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli