Menu
Cerca
La musica non si ferma

Filarmonica “Aldo Cortese” non rinuncia a Santa Cecilia

La patrona della musica è stata onorata dalla banda, diretta dalla bacchetta del Maestro Gianluigi Petrarulo.

Filarmonica “Aldo Cortese” non rinuncia a Santa Cecilia
Cultura Alto Canavese, 09 Gennaio 2021 ore 15:17

Filarmonica “Aldo Cortese” non rinuncia a Santa Cecilia. La patrona della musica è stata onorata dalla banda, diretta dalla bacchetta del Maestro Gianluigi Petrarulo.

Filarmonica “Aldo Cortese”

La musica non si arrende al Coronavirus. L’Accademia Filarmonica «Aldo Cortese» di Pont Canavese è da sempre la colonna sonora dei momenti più importanti della vita pontese e, anche in questo anno difficile, in cui le restrizioni imposte dall’emergenza Covid hanno ridotto al minimo le esibizioni in pubblico, non ha voluto rinunciare a festeggiare, sebbene in forma ridotta, la ricorrenza di Santa Cecilia.

Nel rispetto delle norme

Domenica 20 dicembre la patrona della musica è stata onorata dalla banda, diretta dalla bacchetta del Maestro Gianluigi Petrarulo, con la partecipazione alla Santa Messa domenicale officiata nella chiesa parrocchiale di San Costanzo, accompagnando con le sue note la funzione. Alle celebrazioni hanno partecipato il sindaco, Bruno Riva e i rappresentanti dell’Amministrazione comunale. È stata l’occasione per ritrovarsi, pur distanziati, e scambiarsi gli auguri natalizi. Quest’anno infatti la Filarmonica ha dovuto purtroppo rinunciare pure al più classico e applaudito appuntamento dell’anno, quello con il  «Concerto di Natale». Ma la banda ha voluto trovare comunque un modo per fare gli auguri di buone feste ai pontesi, attraverso l’affissione di un manifesto, diffuso pure sui social, in cui sono comparsi tutti i nomi dei componenti dell’associazione in un singolare albero di Natale.

La parola ai musici

«Ogni anno la nostra Filarmonica svolgeva il tradizionale concerto alla vigilia di Natale, questa volta siamo stati costretti ad una pausa. Volevamo comunque raggiungere il maggior numero di persone con i nostri auguri» hanno fatto sapere i musici. Un concerto di auguri silenzioso, in attesa di poter tornare ad esibirsi dal vivo per l’affezionato pubblico.