Cultura

Leini teatro Pavarotti visitato da Nicoletta Mantovani

Una visita in forma privata, durate poche ore ma che lascerà il segno.

Leini teatro Pavarotti visitato da Nicoletta Mantovani
Cultura Rivarolo, 08 Maggio 2018 ore 12:08

Leini teatro Pavarotti, una visita privata ma che è stata utile per gettare le basi per una futura collaborazione con la Fondazione del grande maestro.

Leini teatro Pavarotti

«E’ un teatro che colpisce per la sua straordinaria personalità. Sono felice di questo splendido riconoscimento che Leini ha voluto tributare a Luciano». Le parole sono di Nicoletta Mantovani, presidente della Fondazione Pavarotti, che venerdì 20 aprile ha visitato, in forma privata ed accompagnata dal sindaco Gabriella Leone, la struttura polivalente realizzata sotto l’antico porticato di piazza Vittorio Emanuele.

Una visita intima ma utile per parlare di futuro

Impressioni che inorgogliscono la città, soprattutto perché arrivano da chi di teatri ne ha visti molti, in tutto il mondo. La visita, durata solo poche ore, è stata l’occasione, oltreché per vedere il gioiellino nel centro città, pure per parlare con il primo cittadino e gettare le basi per una futura e proficua collaborazione tra la città di Leini e la fondazione presieduta dall’ex-compagna del grande Luciano.

Una futura collaborazione

Il colloquio sarebbe, infatti, stato incentrato nello stilare un programma di iniziative e appuntamenti, i quali dovrebbero prendere avvio già dal prossimo settembre, incentrati sulla figura e sull’arte del compianto maestro. «Con il sindaco – ha affermato la Mantovani - ho condiviso la volontà che questa intitolazione non sia soltanto un episodio, un momento, ma diventi una collaborazione più intensa anche nello spirito della divulgazione delle arti e della musica alle nuove generazioni. Una delle missioni che Luciano ha coltivato per tutta la vita».

22 settembre

Quella del prossimo 22 settembre, quindi, non solo sarà una giornata che vedrà Leini al centro di una serie di iniziative dedicate al teatro, al maestro e alla musica lirica. Sarà pure la prima di una lunga serie di iniziative che si snoderanno nel corso dei prossimi anni e che vedranno il teatro Pavarotti quale fulcro culturale. «Questo primo incontro è stato privato, voluto per ammirare il teatro e per definire l’appuntamento di settembre – ha concluso la Mantovani - Tornerò a Leini per quella data e sarà l’occasione giusta, per me, per ringraziare la vostra comunità per questo straordinario progetto».