Commedia

“Ridere è una cosa seria”: il teatro torna al Salone Polivalente di Torre Canavese

L'associazione culturale Fuoridaltunnel cercherà di portare leggerezza in questo periodo difficile.

“Ridere è una cosa seria”: il teatro torna al Salone Polivalente di Torre Canavese
Alto Canavese, 18 Ottobre 2020 ore 15:50

“Ridere è una cosa seria”: il teatro torna al Salone Polivalente di Torre Canavese. L’associazione culturale Fuoridaltunnel cercherà di portare leggerezza in questo periodo difficile.

“Ridere è una cosa seria”

Fuoridaltunnel presenta lo spettacolo teatrale “Ridere è una cosa seria” che andrà in scena Sabato 24
ottobre 2020 alle ore 21.00 presso il Salone Comunale Polivalente di Torre Canavese in via Ruetta 10, per
partecipare è necessario prenotare il proprio posto scrivendo una mail a info.fuoridaltunnel@gmail.com
oppure telefonando o mandando un messaggio al numero 340 147 00 69 ( dopo le ore 15.00) , i posti sono
limitati e sarà garantito il rispetto di tutte le norme di sicurezza.

Fuoridaltunnel

L’Associazione Culturale Fuoridaltunnel si costituisce formalmente nel 2018 da un’idea di Stefania Longo,
Presidente dell’associazione, Valentina Trevisan e Nisio Gismondi, tre amici accomunati dalla passione per il
teatro e la voglia di diffondere proposte culturali sul territorio. Il gruppo in questi due anni è cresciuto molto, grazie al coinvolgimento di giovani ragazze e ragazzi che con i loro talenti hanno partecipato ai numerosi progetti che fuoridaltunnel ha portato nei comuni del canavese e della bassa Valle d’Aosta. Teatro, ma non solo, danza, musica, poesia sono i talenti che si sviluppano e arricchiscono il team; infatti nel gruppo oltre ad attori e ballerine, sono presenti una giovane violinista, e un talentuoso bassista. Fanno parte del gruppo Michela Bizzotto, Francesca Pugliese, Beatrice Zullo, Letizia Zullo, Giulia Flecchia, Annamaria Panetta, Andrea Bandiera, Manuel Naretto, Edoardo Bronzolo, Tommaso Garroni, Simona Lusso e Giada Gismondi.

I progetti dell’associazione

Tra i vari progetti che l’associazione sviluppa vi è l’importante progetto di sensibilizzazione contro la
violenza di genere, L’anno scorso, al temine di una serie di spettacoli dedicati al tema, è stata donata alla
città di Ivrea una panchina rossa che, si trova in installazione permanente, all’interno del dehors esterno
della piscina La Serra. Il luogo è privato, e lo spazio è stato gentilmente concesso della proprietà, rendendo
la panchina visibile a tutti in quanto affaccia sui centralissimi giardini Giuisiana.

Un po’ di leggerezza

Lo spettacolo “Ridere è una cosa seria” nasce dalla necessità di dare leggerezza a questo periodo storico di difficile coesione sociale. “Il 2020 è un anno duro – spiegano gli organizzatori – i visi nascosti dalle mascherine celano sorrisi che si percepiscono vagamente, la paura, il distanziamento, le incertezze, minano i rapporti sociali, per questo motivo la scelta è ricaduta su uno spettacolo comico. Abbiamo bisogno di leggerezza, di sentirci vicini, di abbandonare, se pur per poco, tutta la pesantezza di questo nefasto periodo storico. Lo spettacolo è strutturato in 9 pieces, si tratta di teatro dell’assurdo d’autore, i cambi scena sono a vista e fanno parte dello spettacolo, la proposta è varia ed è adatta a tutti. Tra le pieces proposte c’è anche un omaggio a Franca Valeri, recentemente scomparsa. Anche la scelta del titolo “Ridere è una cosa seria” non è casuale sono fermamente convinta che abbiamo bisogno di ridere in modo pulito, vero dal cuore, il teatro da sempre ha avuto un’importante funzione sociale e in questo particolare momento abbiamo l’obbligo di riportare questa forma di arte alla sua funzione, di creare aggregazione, nel rispetto delle normative sanitarie vigenti. Quindi distanziati, ma vicini nelle intenzioni, potremmo divertirci insieme e passare una serata spensierata
all’insegna di una sana risata e divertimento”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità