Menu
Cerca
opportunità di lavoro

Ferrero assume: richiesti operai e addetti alla manutenzione

La multinazionale piemontese del settore dolciario continua a crescere per fatturato e per numero di personale in organico.

Ferrero assume: richiesti operai e addetti alla manutenzione
Economia Torino, 15 Febbraio 2021 ore 07:32

La multinazionale piemontese Ferrero apre alle assunzioni: sono richiesti operai e addetti alla manutenzione. Lo riportano i colleghi di Prima Biella.

La ricerca di personale alla Ferrero

Ferrero, multinazionale nel settore dolciario, ha avviato le selezioni per potenziare i propri stabilimenti di Balvano (Potenza), Sant’Angelo dei Lombardi (Avellino), Pozzuolo Martesana (Milano) e Alba, in provincia di Cuneo. Ricerca operai di stabilimento e addetti alla manutenzione meccanica, figure per le quali gli interessati potranno inoltrare la  candidatura esclusivamente online.

Gli interessati alle assunzioni in Ferrero potranno consultare le offerte di lavoro registrandosi sul sito internet dell’azienda.

I profili ricercati

Gli operai di stabilimento si occuperanno della gestione di tutto il ciclo produttivo, dalla lavorazione al confezionamento del prodotto finito, e segnaleranno eventuali guasti e problematiche riscontrati durante la produzione. Per questa posizione non è necessario il diploma di maturità né esperienza pregressa. I candidati ideali, però, devono avere “ottime doti comunicative e di relazione, attitudine al lavoro di squadra e orientamento al risultato”.

I manutentori meccanici, invece, si occuperanno delle attività di manutenzione preventiva e predittiva sugli impianti e dovranno essere in grado di eseguire analisi di diagnostica e di risoluzione dei guasti. Dovranno anche preparare le macchine di incarto e di confezionamento. I candidati ideali devono avere, in questo caso, un diploma di maturità, esperienza di almeno un anno, conoscenze approfondite di pneumatica, meccanica o elettronica e disponibilità a lavorare su tre turni“.

Fatturato in crescita

Il Gruppo Ferrero, nell’esercizio chiuso al 31 agosto 2020, ha registrato un fatturato di 12,3 miliardi di euro, mostrando un incremento del 7,8 per cento rispetto al 2019, quando aveva raggiunto gli 11,4 miliardi di euro.

Determinanti i marchi storici come Nutella e Kinder Bueno e l’uscita, nel mercato italiano, dei Nutella Biscuits.

Il Gruppo, costituito da 105 società e 31 stabilimenti produttivi, contava al 31 agosto dell’anno scorso un organico pari a oltre 37mila dipendenti, in aumento rispetto ai 36.300 circa, al 31 agosto di due anni fa.