La Lavanderia Industriale Mappanese (LIM) rileva il sito ex Tramet

Termine dei lavori previsto per il 2021.

La Lavanderia Industriale Mappanese (LIM) rileva il sito ex Tramet
Torino, 12 Gennaio 2020 ore 11:35

In arrivo un investimento da 6 milioni di euro sul territorio di Mappano. La Lavanderia Industriale Mappanese (LIM) ha rilevato il sito ex Tramet per risanarlo.

Lavanderia Industriale Mappanese (LIM): 2 anni di lavori

Il cantiere si è aperto a novembre 2019. L’area da 24 mila metri quadrati verrà sistemata completamente nel 2021. Dichiara l’assessore Massimo Tornabene: “A fronte di un investimento di oltre 6 milioni di euro, verranno abbattute tutte le vecchie strutture. Dopodichè sarà realizzato un nuovo impianto, progettato con grande attenzione all’impatto ambientale, anche per quanto riguarda il recupero delle acque di lavorazione”. Per produrre l’energia elettrica verrà messo in funzione un impianto fotovoltaico da 160kw.

Nuova viabilità

L’intervento industriale cambierà il volto di via Argentera. Si tratta di una strada particolarmente importante perché viene percorsa ogni giorno dai carri funebri di tutta la provincia di Torino per raggiungere il tempio crematorio di Mappano. Invece il transito dei camion sarà deviato costruendo una bretella tra le vie Argentera e Kennedy. Così questi veicoli non dovranno più transitare su strada Cuorgnè. Inoltre si risolveranno alcune criticità costruendo un parcheggio di circa 2.500 metri quadri.

Favorire l’economia “sana”

Il sindaco Francesco Grassi è lieto di questa novità. Infatti è convinto che: “Uno dei nostri compiti primari è favorire lo sviluppo industriale sano, operando a fianco di imprese innovative e all’avanguardia, capaci di prestare attenzione all’ambiente”.

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei