Economia
smart working

Partito ufficialmente il progetto «Coworking in valle», il servizio è gratuito

In Valle Soana partiti due progetti per il rilancio del territorio.

Partito ufficialmente il progetto «Coworking in valle», il servizio è gratuito
Economia Alto Canavese, 14 Giugno 2020 ore 12:59

La valle Soana scommette su soluzioni innovative e nuovi progetti per attrarre turisti e residenti. Al via «Coworking in valle» e «Casa in una Valle Fantastica».

Al debutto «Coworking in valle»

Nei giorni scorsi, presso il municipio di Ingria, ha debuttato concretamente il progetto «Coworking in valle», promosso dai Comuni di Ingria, Ronco Canavese e Valprato Soana, che si sono impegnati nel mettere a disposizione spazi e connessione internet per professionisti, lavoratori dipendenti, freelance worker e studenti che nei prossimi mesi saranno alle prese con smart working e università chiuse.

Il primo ospite

Il primo lavoratore a cogliere questa opportunità è stato Stefano Venuti, milanese con casa ad Ingria, in frazione Pasturera, che si è messo all’opera presso gli uffici comunali del «Comune Fiorito», svolgendo il proprio lavoro a distanza, con vista sulle montagne della Valle Soana anziché sui palazzi della metropoli meneghina. Un cambio di prospettiva e uno sguardo sul futuro che parte da molto lontano.

"Il futuro del territorio"

«E’ un’idea che avevamo da tempo – afferma il sindaco di Ingria, Igor De Santis - Forse perché mi occupo di informatica, ho sempre sostenuto che lo smart working potrebbe essere una via per agevolare la permanenza sul nostro territorio. Si tratta di un’esperienza che in altre nazioni ha già trovato ampi spazi. Il problema principale è quello del digital divide e la mancanza di connessione internet veloce. L’attuale situazione ha sicuramente sensibilizzato sul tema e sulla possibilità di approcciare al lavoro da remoto. Era quindi il momento di mettere in pratica la nostra idea, offrendo spazi comunali in cui ci fosse una connettività adeguata per creare un ufficio condiviso remoto. In questi giorni – prosegue il primo cittadino - in accordo con il consigliere regionale e comunale Andrea Cane, che già aveva lavorato a questo tipo di proposta, si è allargato il progetto agli altri Comuni della valle. I dettagli per la nostra realtà sono stati seguiti dal consigliere Federico Bianco Levrin».

Come usufruire delle postazioni

La sala coworking del Comune di Ingria è aperta dal lunedì al venerdì in orario di ufficio (e-mail: coworking@comune.ingria.to.it). Il coworking di valle può essere svolto anche presso la «Casa Digitale» del Comune di Ronco Canavese dal lunedì al sabato, dalle ore 8 alle ore 20 (e-mail: ufficiostampa@comune.roncocanavese.to.it) e presso lo Chalet della Pro loco di Valprato Soana, dal lunedì al venerdì, dalle ore 08.30 alle 19 (e-mail: comune.valprato@gmail.com). L'accesso agli spazi è concesso previa prenotazione via email, nella quale vanno indicati sinteticamente: il proprio nome e cognome, il giorno e l'orario nel quale si vuol richiedere l'accesso al servizio, l'attività professionale, lavorativa o accademica svolta. La conferma della disponibilità e le informazioni per l'accesso verranno date in risposta all'email. «Coworking in Valle» è un progetto sperimentale della Valle Soana per l’estate 2020. Un servizio gratuito e organizzato nel rispetto della normativa anti-contagio da Covid-19.

«Casa in una Valle Fantastica»

Un’altra iniziativa in vista della bella stagione è stata lanciata dal Coordinamento Turistico della Valle Soana e si chiama «Casa in una Valle Fantastica». Al fine di incentivare il turismo locale e rilanciare il territorio viene offerto un servizio gratuito di raccolta dati per promuovere le case in affitto (lungo e/o breve) disponibili nella valle. L’invito è rivolto, in questa prima fase, ai proprietari di immobili che intendano censire la propria casa. L’operazione è semplice e basta compilare il seguente questionario on-line (https://forms.gle/wpVFBLFRrS2i7dZ46). Con i dati forniti verrà creata una lista che sarà messa a disposizione dei turisti tramite la stampa e la pubblicazione sui siti della Valle Soana. La raccolta delle case in affitto consentirà alle amministrazioni di proporre tutte le opportunità e non si sostituisce alle più note applicazioni e piattaforme del settore. Per maggiori informazioni:  info@unavallefantastica.itinfo@unavallefantastica.it.