Politica
Il racconto della seduta

Consiglio Comunale di Volpiano, approvato il bilancio per il prossimo triennio

Medaglia punta il dito contro la gestione della nevicata.

Consiglio Comunale di Volpiano, approvato il bilancio per il prossimo triennio
Politica Volpiano, 06 Gennaio 2022 ore 09:44

Consiglio Comunale di Volpiano, approvato il bilancio per il prossimo triennio. Medaglia punta il dito contro la gestione della nevicata: "Il nonno-vigile della scuola Arcobaleno ha dovuto togliere la neve che era stata ammucchiata nel passaggio pedonale destinato a bambini e genitori”.

Consiglio Comunale di Volpiano

Torna in videoconferenza l’ultimo consiglio comunale di Volpiano. Il parlamentino si è riunito lunedì 27 dicembre 2021 ed è stato in gran parte dedicato al bilancio di previsione e al Dup (Documento unico di programmazione) per il triennio 2022-2024. Nella sua illustrazione, il sindaco Giovanni Panichelli ha innanzitutto sottolineato come l’approvazione sia avvenuta «entro la naturale scadenza del 31 dicembre» e ringraziato gli uffici comunali «per il lavoro fatto e l’ennesima prova di professionalità e collaborazione». «Il bilancio – sottolinea il primo cittadino – è stato redatto con la grande incognita dei finanziamenti del PNRR e di altri importanti bandi: nonostante ciò, crediamo sia importante puntare sulle opere pubbliche. Per l’ennesimo anno, inoltre, il bilancio è stato fatto senza aumentare la pressione fiscale. L’obiettivo è quello di creare uno sviluppo virtuoso, garantendo tutti i servizi ai cittadini».

Aliquote fisse

Il bilancio destina 2,4 milioni di euro a beni e attività culturali, 1,9 milioni di euro alle politiche sociali, 1,7 milioni alle politiche giovanili, 1,5 milioni all’istruzione e 1,3 milioni per trasporti e mobilità. Sono stati inoltre approvati il mantenimento delle attuali aliquote ed esenzioni per l’addizionale comunale Irpef e per l’Imu, e la disciplina generale dei servizi pubblici a domanda individuale. Il Consiglio ha inoltre approvato le modifiche al regolamento per la Tari: le scadenze delle prime tre rate per il 2022 sono state posticipate al 30 aprile, al 30 giugno e al 30 settembre, mentre la quarta rata rimane invariata al 2 dicembre. Si divide tra astensioni e bocciature, invece, la minoranza. Per Monica Camoletto, infatti, il bilancio di previsione sembra “una letterina di Babbo Natale, con tanti bellissimi pacchetti ma alla fine non abbiamo mai nulla in regalo”. “Su alcune misure – sottolinea Maria Grazia Bigliotto – siamo senza dubbio favorevoli, come ad esempio la conferma delle aliquote. Per il resto, però, crediamo che si potesse fare qualcosa di più”. Primo “bilancio”, infine, per il gruppo “Vivere Volpiano”. “Studieremo e verificheremo cosa verrà fatto”, commenta Antonietta Maggisano.

Il caso

Nelle interrogazioni, il consigliere Pino Medaglia, partendo dalle segnalazioni di alcuni cittadini, ha criticato la gestione della messa in sicurezza di strade e marciapiedi dopo la nevicata dell’Immacolata. “Il nonno-vigile della scuola Arcobaleno – attacca il consigliere – ha dovuto togliere la neve che era stata ammucchiata nel passaggio pedonale destinato a bambini e genitori”. "Si è operato con le corrette modalità - risponde l'assessore Ferrero - e in questi casi è inevitabile andare incontro al disagio. Il nostro compito è quello di limitarlo il più possibile".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter