Fusione dei Comuni, ripristinato il fondo promesso dallo Stato. Perinetti (PD): "Questione di credibilità"

Nella legge di Bilancio in discussione in parlamento presente anche il fondo di 30 milioni di euro che il precedente Governo aveva eliminato.

Fusione dei Comuni, ripristinato il fondo promesso dallo Stato. Perinetti (PD): "Questione di credibilità"
Politica Ivrea, 03 Dicembre 2019 ore 11:56

Fusione dei Comuni, il fondo di 30 milioni di euro è in discussione in parlamento all'interno della legge di Bilancio. Perinetti: "Il PD rimedia agli errori del Governo gialloverde".

Fusione dei Comuni

Una delle novità più significative della Legge di Bilancio in discussione in Parlamento in queste ore per gli amministratori è che sarà ripristinato il fondo di 30 milioni di euro aggiuntivi destinati ai Comuni che hanno completato l'iter della fusione. E proprio su questo argomento interviene Maurizio Perinetti, consigliere comunale del PD a Ivrea.

Questione di credibilità...

"Viene così sterilizzato il taglio fatto dal Governo precedente - commenta Perinetti - Un taglio che abbiamo combattuto, avendolo giudicato doppiamente grave: prima di tutto, perché disincentiva operazioni coraggiose come le fusioni, che peraltro in Piemonte hanno ottenuto un certo successo (come la storia di Valdilana, nel Biellese, dimostra); in secondo luogo, perché uno Stato che cambia in corsa le regole perde di credibilità agli occhi dei cittadini e degli amministratori locali".

Questioni di bilancio

"Se i Comuni hanno realizzato una determinata operazione sapendo di poter mettere in bilancio un certo ammontare - prosegue Perinetti - toccare quelle risorse più tardi significa mettere in difficoltà un'intera comunità che su quei fondi aveva fatto affidamento. Ricordo che l'opposizione a questo taglio è stata condotta innanzitutto da sindaci del nostro territorio. Noi del PD abbiamo fatto la nostra parte, sia sul territorio sia con i parlamentari, per ottenere questo che consideriamo senz'altro un bel risultato. Dalla parte dei territori non a chiacchiere, ma con i fatti".