Pronta un'interrogazione

Giglio Vigna (Lega): “Deposito Nucleare nelle Terre dell’Erbaluce, follia del governo”

L'onorevole del Carroccio punta il dito contro l'esecutivo M5S-PD.

Giglio Vigna (Lega): “Deposito Nucleare nelle Terre dell’Erbaluce, follia del governo”
Politica Ivrea, 09 Gennaio 2021 ore 10:01

Giglio Vigna (Lega): “Deposito Nucleare nelle Terre dell’Erbaluce, follia del governo”. L’onorevole del Carroccio punta il dito contro l’esecutivo M5S-PD.

Giglio Vigna (Lega)

Alessandro Giglio Vigna, parlamentare della Lega di Ivrea e membro della Commissione per l’attuazione del federalismo fiscale e della XIV Commissione politiche dell’Unione europea della Camera dei Deputati, interviene sul tema dell’individuazione del Deposito Nazionale dei rifiuti nucleari con parole nette: “contestiamo il metodo, perché non sono state coinvolte le Regioni, totalmente esclusi i territori, un atto quindi di arroganza, un rigurgito centralista tipico di PD e 5 stelle”.

Le contestazioni

Non solo le modalità, ma anche i territori scelti non sembrano idonei secondo Alessandro Giglio Vigna. “Contestiamo – continua il leghista – il fatto che altri territori che si sono resi disponibili ad ospitare i depositi radioattivi non sono stati presi in considerazione, chi non li vuole dentro la lista, chi li vuole fuori dalla lista. Contestiamo ovviamente il merito, depositi di materiali radioattivo in un territorio agricolo, nel cuore della Terra dell’Erbaluce, uno dei territori che più in Italia è cresciuto negli ultimi anni dal punto di vista della qualità e della fama del proprio vino, della produzione di nocciola, dal punto di vista enogastronomico e dal punto di vista del Turismo Slow”.

Pronta un’interrogazione

Il caso finirà in parlamento? “Invece di aiutare questo Territoririo e la sua gente che ha portato questo pezzo di Canavese all’eccellenza a crescere ancora, a diventare meta e punto di riferimento a livello Internazionale – conclude l’onorevole – il Governo lo mette in lista per lo stoccaggio di materiale radioattivo. Naturalmente la Terra dell’Erbaluce non ci sta, ed è per questo che è già pronta una mia Interrogazione Parlamentare per chiedere al Governo la rimozione di questo pezzo di Canavese dalla lista”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità