Volpiano

Pier Franco Viola candidato per la Lega

Il rappresentante della Lega ha già esperienza pregressa della macchina amministrativa

Pier Franco Viola candidato per la Lega
Politica Volpiano, 05 Settembre 2021 ore 21:22

Pier Franco Viola candidato per la Lega, la sesta lista ha la sua guida.

Pier Franco Viola candidato per la Lega

È scaduto il tempo per la presentazione delle liste che correranno alle prossime elezioni amministrative di Volpiano del 3 e 4 ottobre. Anche la Lega rompe gli indugi e annuncia il candidato sindaco: Pier Franco Viola, classe 1951, pensionato, già assessore dal ‘98 al 2001. Ex-commerciante, per anni ha gestito un magazzino di ricambi per autoveicoli.

Il partito

«Abbiamo scelto di puntare su Viola seguendo le richieste dei tesserati e simpatizzanti della Lega Per Salvini Premier di Volpiano – spiega il senatore Cesare Pianasso – E’ una persona di provata esperienza e capacità, conosciuta sul territorio, che ha tutta la nostra fiducia e che penso incontrerà il favore dei volpianesi. La lista che è stata definita è all’altezza della situazione».

La parola al candidato

Lo stesso candidato sindaco spiega il perché della lista di partito: «Abbiamo voluto correre con il simbolo della Lega innanzitutto per una questione di chiarezza e trasparenza nei confronti degli elettori: noi non ci nascondiamo dietro finte liste civiche. La scelta di correre da soli è emersa dopo un’attenta riflessione ed è stata condivisa da tutti i membri della sezione. Siamo convinti di aver imboccato la strada giusta, che sicuramente farà crescere il partito a livello cittadino e consentirà a tanti giovani di fare esperienza».

Il programma

Il candidato sindaco illustra poi sommariamente i principali punti del programma: «Al primo posto c’è sicuramente il lavoro, vista la crisi economica acuita dalla pandemia. Connessi a questo tema sono certamente le politiche di contrasto alla povertà e alla marginalizzazione. Per noi della Lega rivestono un punto cruciale la sicurezza e il contrasto dell’illegalità, così come il potenziamento dei servizi socio-sanitari e la cura del territorio. Mi piacerebbe, inoltre, riportare in auge un progetto che avevo avviato quand’ero assessore: organizzare per gli studenti di Medie e Elementari delle lezioni sul codice della strada tenute dagli agenti della Polizia Municipale. Un modo per avvicinare le giovani generazioni ai nostri civich e al contempo per imparare nozioni importanti per la loro sicurezza. Infine, crediamo che sarebbe utile di individuare degli spazi verdi riservati e protetti nel territorio comunale dove i proprietari possano portare i loro cani a muoversi e correre liberamente».

Fuori il Movimento 5 Stelle

Chi, invece, non correrà alle prossime elezioni è il Movimento Cinque Stelle. Ad annunciarlo è stato il gruppo stesso con un comunicato: «Diamo una valutazione positiva al grande lavoro svolto in Consiglio comunale con le innumerevoli interrogazioni e mozioni: un impegno che ha permesso l'acquisizione di una buona esperienza. Alcuni componenti si sono, tuttavia, allontanati dagli obiettivi espressi a livello nazionale dal Movimento e hanno lasciato il Gruppo. La crisi di adesioni, vissuta a livello nazionale, si è manifestata anche a livello locale: nel corso del tempo, come per tutti gli altri partiti, è diventato sempre più difficile trovare attivisti decisi e impegnati. La novità politica del Movimento ha ancora molto da esprimere e da dare. Sicuramente, però, siamo stati una forza politica che ha vivacizzato l'Assemblea comunale, che ha spesso proposto argomenti e punti di vista diversi dal solito».