politica

Rimborso spese per i permessi di lavoro, è polemica a Pont Canavese

il primo cittadino Riva: "Nessuno di noi ha la fortuna di essere pensionato e non ci vergogniamo di essere persone che lavorano".

Rimborso spese per i permessi di lavoro, è polemica a Pont Canavese
Alto Canavese, 14 Novembre 2020 ore 17:23

Rimborso spese per i permessi di lavoro, è polemica a Pont Canavese: l’ex sindaco Coppo accusa il primo cittadino Riva che risponde: “Nessuno di noi ha la fortuna di essere pensionato e non ci vergogniamo di essere persone che lavorano”.

Rimborso spese per i permessi di lavoro

Non si placa lo scontro fra maggioranza e opposizione a Pont Canavese. Dopo i battibecchi che hanno contrassegnato le prime due sedute del consiglio comunale, i componenti della minoranza Paolo Coppo, Sandra Bonatto Revello, Fabio Gallo e Giovanni Gallo Lassere tornano alla carica con la presentazione di un’interrogazione a risposta scritta in cui si domanda se i componenti della Giunta comunale intendano richiedere i rimborsi spese per i permessi di lavoro legati allo svolgimento dell’attività amministrativa, di quantificare gli importi degli indennizzi a carico del Comune, di indicare le indennità degli amministratori nel caso vengano modificate quelle attuali, di far verificare agli uffici competenti la regolarità tributaria, anagrafica, commerciale, edilizia degli amministratori e relativi nuclei familiari, in base al principio che gli amministratori devono essere esempio di onestà, trasparenza e imparzialità verso i cittadini. Infine si invitano gli amministratori a segnalare a chi di competenza eventuali irregolarità.

Le parole del consigliere Coppo

«Sul primo punto la risposta è stata chiara ed inequivocabile – ha commentato l’ex sindaco Paolo Coppo – Prendiamo quindi atto dell’intenzione dei componenti della Giunta comunale di richiedere al Comune il rimborso spese per i loro permessi dal lavoro e per quant’altro sia relativo all’attività amministrativa. Solo un dettaglio: negli ultimi 25 anni a Pont gli Amministratori non hanno chiesto rimborsi (tranne un solo caso), così come le indennità del sindaco e quelle degli assessori, negli ultimi 10 anni, sono state ridotte di oltre il 60% rispetto a quanto previsto per legge. Mai nessuno degli assessori ha preteso rimborsi che ovviamente gravano, non poco, sul bilancio comunale».

La risposta del sindaco Riva

«Sì – confermano su questo punto il sindaco Bruno Riva e il vicesindaco Massimo Motto – saranno richiesti i rimborsi spese per i permessi di lavoro, perché nessuno di noi ha la fortuna di essere pensionato e non ci vergogniamo di essere persone che lavorano. Gli importi saranno quantificati in base alle competenze economiche degli incarichi lavorativi dei soggetti interessati e resi disponibili non appena elaborato. Infine – aggiungono – per quanto concerne la verifica e la segnalazione di eventuali irregolarità, come ogni cittadino siamo disponibili da subito al giusto controllo da parte degli uffici preposti, a cui spetta questo compito. Come amministratori siamo tenuti alla trasparenza, ma non siamo certamente noi a dover fare segnalazioni quando esistono degli organi preposti».

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità