Politica
Valperga

Una perdita d'acqua... E di decoro

Le critiche dell'ex sindaco Francisca alle ultime decisioni prese dall'amministrazione in carica. La replica di Sandretto è puntuale

Una perdita d'acqua... E di decoro
Politica 16 Ottobre 2021 ore 10:00

Una perdita d'acqua... E di decoro: le critiche dell'ex sindaco Francisca di Valperga contro l'attuale amministrazione.

Una perdita d'acqua... E di decoro

Non si placano le polemiche tra l’ex sindaco Gabriele Francisca e l’attuale amministrazione guidata da Walter Sandretto: questa volta il dibattito riguarda la perdita d’acqua occorsa nel parcheggio del municipio valperghese. Francisca, attraverso un post sui social network, sosterrebbe che la perdita d’acqua potrebbe essere stata causata dall’utilizzo del cortile comunale come parcheggio per i dipendenti. Fattore che avrebbe, inoltre, rovinato il decoro del luogo che la sua amministrazione aveva preservato fino al recente cambio di destinazione voluto da Sandretto.

Le parole di Francisca

«Negli anni in cui era in carica la nostra amministrazione, in cui l’acciottolato era stato preservato ed il parcheggio era chiuso alle auto, non si erano verificati episodi simili - commenta l’ex sindaco Francisca - Questo nuovo modo di preservare la pavimentazione, invece, potrebbe aver inciso. A 100 metri di distanza è disponibile il parcheggio delle poste: non credo fosse necessario rovinare il valore, e l’immagine, dell’acciottolato. Lo stesso si può dire per l’arco di via Poletto, messo a repentaglio per consentire di nuovo il passaggio delle auto a doppio senso. Manca la valorizzazione del centro storico, l’attenzione ai piccoli particolari».

La replica di Sandretto

Non tarda ad arrivare la replica del primo cittadino: «Se dovessi dare adito a tutte le critiche che mi vengono rivolte non farei bene il mio lavoro di sindaco. In risposta alle critiche che mi vengono mosse da Francisca, tengo a sottolineare che i tubi dell’acqua da cui è derivata la perdita si trovano ad un metro sotto il livello del suolo. Per cui è impossibile che siano state le macchine parcheggiate ad aver causato il versamento. Ricordo bene che la sua amministrazione aveva scelto di chiudere il cortile comunale, ma al momento abbiamo ritenuto fosse più saggio destinarlo a parcheggio per i dipendenti del comune, evitando così di occupare posti auto all’esterno che possono essere invece a disposizione della cittadinanza».

Il "decoro"

Un discorso a parte, che ha fatto perdere la calma al borgomastro attuale, è quello del decoro: «Vengo accusato di non rispettare il decoro della città: vogliamo parlare dell’“Opera invisibile” che fregia ora il “roc” di San Giorgio? Bisognerebbe chiedere ai valperghesi se sono orgogliosi di questa installazione, spesso definita “opera incomprensibile”. Ancora oggi, dopo anni, il significato è sconosciuto ai più. Di incomprensibile, tuttavia, non c’è soltanto questa opera, che sicuramente non ha aggiunto nulla alla bellezza ed unicità del luogo che, in quel caso, andavano realmente preservate, ma anche il perché delle continue polemiche sterili nei confronti di questa amministrazione comunale - commenta Sandretto - Da sindaco uscente qual è posso comprendere le critiche, ma mi chiedo perché non abbia pensato di ricandidarsi se riteneva di poter ancora fare qualcosa di utile per il territorio valperghese. Dal canto mio continuerò a lavorare per il bene del paese e, soprattutto, della cittadinanza, senza badare troppo alle continue critiche che mi vengono mosse da Francisca».