Scuola
Penne nere

Babbo Natale Alpino ha fatto visita ai bimbi della scuola Luttati di Valperga

Non si ferma la tradizione valperghese, condotta nel pieno rispetto delle norme.

Babbo Natale Alpino ha fatto visita ai bimbi della scuola Luttati di Valperga
Scuola Alto Canavese, 03 Gennaio 2021 ore 09:38

Babbo Natale Alpino ha fatto visita ai bimbi della scuola Luttati di Valperga. Non si ferma la tradizione valperghese, condotta nel pieno rispetto delle norme.

4 foto Sfoglia la gallery

Babbo Natale Alpino

Come confermato dagli stati membri dell’Unione Europea, per mezzo del loro portavoce tedesco, Sebastian Fisher, Babbo Natale «svolgendo un servizio essenziale è stato esentato dalle restrizioni di viaggio anti Covid, perché salva il Natale per milioni di bambini nel nostro continente». Proprio come è successo in alto Canavese, a Valperga, dove lo scorso 16 dicembre alla scuola dell’Infanzia Luttati gli occhi dei piccoli alunni si sono riempiti di incredulità e gioia per l’arrivo inatteso all’Asilo del loro adorato Santa Claus Alpino. Nel rispetto delle norme sul distanziamento e sugli assembramenti, le «Penne nere» valperghesi, guidate come sempre dal capogruppo Alfredo Medina, hanno ancora una volta fatto centro.

Panettoni per tutti

Nel corso della mattinata, hanno indossato il loro cappello verde e come per magia si sono tramutati in speciali aiutanti di Babbo Natale in modo da dare una mano a quest’ultimo nel consegnare tanti gustosi panettoni ai bimbi della materna locale. I dolci sono stati «letteralmente» calati dal balcone dell’infanzia di via Pierino Grosso nel cortile della scuola rinnovando così, anche in tempi di pandemia, emergenza sanitaria e distanziamento sociale, una tradizione che dura a Valperga da più di 30 anni.

L'entusiasmo dei bambini

Sotto lo sguardo attento delle maestre, i bambini hanno accolto con entusiasmo la visita degli Alpini e di Santa Claus a cui tutte e tre le sezioni della Luttati hanno dedicato una simpatica e allegra poesia. Una classe ha omaggiato le «Penne nere» anche con un emozionante canto, che è stato la «ciliegina sulla torta» di una riuscita iniziativa, oltre che il miglior modo possibile per avvicinarsi a delle serene festività natalizie.