Al «Rally d’Alba» trionfa la canavesana Monica Caramellino

La driver di Nole si è imposta nella classifica femminile della corsa.

Al «Rally d’Alba» trionfa la canavesana Monica Caramellino
Lanzo e valli, 03 Settembre 2019 ore 10:44

Al «Rally d’Alba» grande vittoria della driver canavesana Monica Caramellino che si impone nella classifica femminile della competizione.

Al «Rally d’Alba» vittoria di Monica Caramellino

Il «Rally d’Alba», competizione che di recente ha fatto parlare di sé anche per la presenza di grandi ospiti al via (uno fra tutti, Sebastien Loeb), si rivela terreno di conquista per la canavesana Monica Caramellino. La driver di Nole Canavese, navigata dalla genovese Giulia Patrone, conquista la vittoria finale nella classifica tutta al femminile della competizione cuneese.

La gara

Decisiva la «zampata» che la nostra ha dato nelle prove della domenica mattina, acquisendo un vantaggio che le rivali non hanno saputo colmare. Una bella soddisfazione per l’equipaggio che ha portato in corsa la Peugeot 208 R2B della scuderia astigiana «Turismotors», curata da Riccardo Miele. Si tratta di un’affermazione importante, arrivata al termine di una gara lineare. Partita con prudenza e concentrazione nella prova spettacolo del sabato sera, disputata sotto il diluvio, la Caramellino ha compiuto il suo capolavoro nel primo passaggio del mattino, sulle speciali di Roddino e Igliano, coperte dal fango portato dalla pioggia torrenziale caduta nella notte.

Il racconto della Caramellino

«In quelle due speciali mi sono proprio divertita – racconta Monica – perché erano le condizioni delle gare che sognano i rallisti di altri tempi. Mi sono presa pure un rischio incredibile nella speciale di Igliano, quando la 208 mi è improvvisamente partita di coltello in un tratto rettilineo. Sono riuscita a non mollare l’acceleratore, l’ho controllata e dopo essersi girata dall’altra parte la 208 ha ripreso il verso giusto e siamo arrivate a fine prova».

La classifica

Nella classifica assoluta la Caramellino e Giulia Patrone hanno ottenuto l’83° tempo assoluto a Roddino e il 74° a Igliano, in una gara che vedeva 179 partenti, mentre alla fine oltre ad aggiudicarsi la graduatoria tutta al femminile (con 1’48”7 di vantaggio) hanno conseguito la 77esima piazza assoluta e la 15esima di classe R2B. «Un rally vissuto in condizioni d’altri tempi, che ha sicuramente fatto divertire chi era alla guida e probabilmente anche il numeroso pubblico, il quale ha assistito ad uno spettacolo che non sempre si vede. E non solo per Loeb».

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve