Menu
Cerca

Borgaro Nobis 1965 battuto Varesina nello scontro salvezza

Nella ripresa dopo il palo di Alfiero, il guizzo decisivo di Grillo che porta i gialloblù a più 4 sulla zona playout.

Borgaro Nobis 1965 battuto Varesina nello scontro salvezza
Sport Rivarolo, 22 Febbraio 2018 ore 12:17

Borgaro Nobis 1965, tre punti fondamentali per la salvezza diretta dei gialloblù che nel turno infrasettimanale di ieri hanno superato 2-1 la Varesina.

Borgaro Nobis 1965 tre punti pesanti

Grande e importante successo del Borgaro Nobis 1965 nel turno infrasettimanale del campionato di Serie D. L’undici allenato da Licio Russo si è infatti aggiudicato lo scontro salvezza contro la Varesina per 2-1. Grazie a questa vittoria la squadra canavesana porta quindi a 4 lunghezze il vantaggio di punti sulla zona playout. Decisivi per Lorenzo Parisi e compagni le reti siglate da Grillo e Picone. Per il Borgaro è l’ootava vittoria in 28 gare disputate nel girone A 2017-2018. Si interrompe così una striscia di due sconfitte consecutive per i torinesi.

Scontro salvezza

Nella delicata e fondamentale partita contro il Varesina il Borgaro Nobis 1965 è sceso in campo con De Marino tra i pali. Davanti al numero uno i padroni di casa hanno schierato nell’undici titolare Picone Chiodo, Benassi, Ghiggia e Gueye. In mezzo al campo e in attacco, quindi, hanno indossato la casacca gialloblù Ignico, Zanella, Del Buono e De Bonis. Mentre con licenza di offendere e segnare Licio Russo ha puntato sulla classe e fantasia di Alfiero e Menabò.

Grillo vincente

Pronti, via e il Borgaro Nobis 1965 ha subito sbloccato l’incontro. A far esplodere di gioia il Walter Righi ci ha pensato, infatti, un lampo dell’esterno Picone Chiodo. Menzione d’onore, quindi, per De Marino, che con un paio di parate fenomenali ha respinto gli attacchi degli ospiti. Il portiere tuttavia nulla a potuto a fine primo tempo su una chirurgica punizione degli avversari. Nella ripresa dopo il palo di Alfiero, il guizzo decisivo di Grillo. Il difensore, entrato in campo da appena un minuto, ha segnato infatti il gol del 2-1 finale con una zampata letale in mischia.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli