Sport
Eccellente risultato nella mountain bike

Jacopo Billi ha assaporato il dolce gusto della vittoria

L'atleta di Rocca Canavese prosegue il suo percorso di maturazione nel mondo del ciclismo fuoristrada ad alto livello.

Jacopo Billi ha assaporato il dolce gusto della vittoria
Sport Ciriè, 12 Maggio 2021 ore 17:12

Il rocchese ancora protagonista nella mountain bike. Jacopo Billi ha assaporato il dolce gusto della vittoria.

Jacopo Billi ha assaporato il dolce gusto della vittoria

Una splendida affermazione, conquistata con maestria, determinazione e forza. Centrata, per di più, davanti ad avversari di altissimo livello, come per esempio un certo Leonardo Paez, che del ciclismo fuoristrada è solo... il Campione del mondo. Un primo posto eccellente davvero quello che il rocchese Jacopo Billi ha conquistato nelle settimane scorse a Bertinoro, in Romagna, in occasione della terza Gran fondo del 2021, ovvero il «GF delle del Sangiovese».

Alle sue spalle due campioni colombiani (uno anche del Mondo...)

Un primo posto conseguito in volata, battendo il già citato Paez (arrivato terzo) e l’altro colombiano Diego Ariaz Cuervo (secondo). «Una vittoria che giunge dopo un inizio di stagione difficile - racconta il canavesano, in forza al Soudal Lee Cougan Racing Team, che vediamo a fianco nella foto sul podio finale - La situazione è ancora molto particolare per via del livello altissimo che si registra ad ogni uscita. Per ora le gare sono poche e puntualmente ai nastri di partenza si schierano i migliori della disciplina. Quindi basta anche solo un momento di calo o distrazione per compromettere la corsa». In questo caso, però, Billi è stato perfetto: «Diciamo che ha fatto tantissimo la testa. Ho corso con decisione e massima attenzione, così alla fine sono stato premiato. Con un calendario particolare come quello che abbiamo avuto sino ad adesso le opportunità per fare bene sono poche e bisogna sfruttarle al massimo».

La stagione, adesso, sta andando in crescendo

La stagione di Jacopo, come anticipato, è iniziata parzialmente in salita: «Ho pagato un po’ in avvio di annata agonistica, ma non mi sono demoralizzato ed ecco qua il giusto premio. Come sostiene il mio preparatore, bisogna sempre gareggiare onorando al meglio la corsa e provando a fare il massimo, non dando nulla per scontato». Il canavesano non trascura poi un alto aspetto: «E’ quello del divertimento, nel senso che quando corro devo anche pensare a farlo perché mi piace».

Obiettivo: una maglia azzurra per gli Europei

Le gare ora si susseguiranno con Billi proiettato ad un obiettivo importante: «Quello di fare bene per giocarmi le mie carte in vista dei prossimi Europei. Il traguardo che mi sono posto nel breve termine è di giocarmi tutte le mie carte per ottenere una convocazione in maglia azzurra. Devo dire che con il team stiamo facendo un grandissimo lavoro, la squadra è ben organizzata e possiamo lavorare al meglio puntando a fare bene ed ottenere dei risultati di livello ad ogni uscita». Da segnalare che nel fine settimana passatoin occasione del «Costa degli Etruschi», il nostro ha duellato nella volata per il quarto posto, chiudendo con una comunque ottima settima piazza.