Sport
sport

Karate, la strana stagione del Dragon Club di Samone e Foglizzo

Karate, la strana stagione del Dragon Club di Samone e Foglizzo
Sport Ivrea, 29 Marzo 2020 ore 15:42

Karate, la strana stagione del Dragon Club di Samone e Foglizzo.

Strana stagione del Dragon Club

Una stagione non certo delle più semplici quella vissuta dal Dragon Club, il sodalizio dedito alle arti marziali guidato dal maestro 7° dan Gianni Bicutri, che si divide tra le sedi di Samone e di Foglizzo. Non certo per volontà dell’associazione sportiva canavesana, che oggi conta una settantina di tesserati, bensì per una serie di problematiche legate all’attività promozionale, nonché per la sopraggiunta situazione legata all’emergenza Coronavirus, che ha di fatto «congelato» almeno sino ad inizio marzo tutte di discipline sportive.

Stage annullato

Tra l’altro, oltre a dover sospendere le lezioni il Dragon Club ha dovuto anche annullare l’interessante stage che era in programma domenica scorsa. «Con dispiacere, ma pure con attenzione massima a quanto ci sta circondando, non abbiamo potuto far altro che cancellare lo “Spring Semar 2020”, visto che il nostro ospite, ovvero il maestro Marco Forti, aveva a disposizione solo questa data per venire da noi a Samone. Avevamo deciso deciso di ripetere l’esperienza dopo l’ottimo riscontro che avevamo vissuto nel 2019, però è andata così».

Manifestazioni

Tanto impegno quello profuso dalla realtà eporediese, anche se prima dello stop, come precisato, erano state poche le iniziative a cui aveva partecipato: «Non per nostra volontà - precisa ancora Bicutri - alla fine abbiamo partecipato unicamente ad una prova agonistica riservata ai più giovani, nonché ad uno stage. Invece a dicembre avevamo registrato il passaggio di altri tre tesserati tra le cinture nere».

Iniziative a distanza

Nonostante il momento, l’entusiasmo e la voglia di fare non mancano: «Sto allestendo delle piccole iniziative a distanza, al fine di tenere sempre alta l’attenzione di tutti, in particolare dei giovani e dei giovanissimi. Senza subbio la stagione che stiamo vivendo è del tutto anomala e il resto del programma da qui alla pausa estiva senza dubbio avrà dei mutamenti». Si prospetta, infatti, di lavorare in palestra pure per tutto il mese di giugno: «Penso che sarà necessario - conclude il maestro samonese - perché almeno ci sarà il tempo per recuperare quanto necessario ad espletare gli esami ed i passaggi di dan». Infine un grazie a tutti coloro stanno lavorando per la crescita del gruppo: «Importante è l’apporto del senpai Paolo Milla, maestro 4° dan, nonché del 2° dan Cristian Bianco che fa parte dello staff tecnico. Inoltre, vorrei ringraziare tre alfieri della palestra di Foglizzo, Giacomo Baudo, Andrea Musso e Stefano Baudo, i quali nonostante la giovane età stanno dando un grande contributo nell’opera che stiamo portando avanti in quella realtà».