“La Befana gioca a Basket”: canestri e applausi a scena aperta

Sul gradino alto del podio la compagine dell’Olimpia Milano, una delle più attese della vigilia.

“La Befana gioca a Basket”: canestri e applausi a scena aperta
Ciriè, 11 Gennaio 2020 ore 15:20

“La Befana gioca a Basket”: canestri e applausi a scena aperta. Sul gradino alto del podio la compagine dell’Olimpia Milano, una delle più attese della vigilia.

La Befana gioca a Basket

Con l’ennesima bella uscita a base di sport, salutata dalla presenza del pubblico delle grandi occasioni, come da quello delle autorità locali che hanno aderito con entusiasmo all’evento, l’edizione numero 26 di «La Befana gioca a Basket» è andata definitivamente in archivio.

Olimpia sugli scudi

Le gare di finale che si sono giocate nel pomeriggio di lunedì 6 gennaio, giorno dell’Epifania, da sempre designato per l’epilogo del trofeo giovanile organizzato dalla Pallacanestro Ciriè Nole, hanno visto salire sul gradino alto del podio la compagine dell’Olimpia Milano, una delle più attese della vigilia. Ed il quintetto italiano non le ha deluse, come confermato dal riscontro di 72-52 con il quale nell’ultima partita del 2020 ha sconfitto i pari età del PG Cantù, altro club che aveva le carte in regola per andare il più lontano possibile. La virtuale medaglia di bronzo della competizione cestistica che si è disputata dal 2 al 6 gennaio presso le palestre di Ciriè e Nole è finita al collo dei ragazzi del Felins, squadra arrivata dal Canada. Nella finale di consolazione nulla da fare per i rivali della Reyer Venezia, che dopo una contesa intensa hanno però alzato bandiera bianca con il riscontro di 73-35.

I risultati dei “nostri”

Dando un’occhiata, invece, al cammino delle nostre due rappresentanti, ovvero i locali della Pnc e gli Under 13 dell’Usac Rivarolo, i padroni di casa hanno finito per occupare la quattordicesima posizione, mentre i giovani atleti in maglia biancazzurra si sono posizionati al posto numero sedici. Un plauso va a tutti i ragazzi che hanno calcato i parquet ciriacesi, ad iniziare dai team che hanno animato le finali, per arrivare ai gruppi del Bergamo, della Virtus Bologna, del Bea Chieri, della Pms San Mauro, dello Junior Casale, del Collegno, del Grugliasco, del Cus Torino, della Juve Pontedera e del Marostica, senza dimenticare gli arbitri che hanno diretto con passione ogni singola contesa.

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve