Fiere e manifestazioni
Bilancio positivo

Fiera di San Matteo: successo importante per la ripartenza degli eventi

Norme anti-covid e obbligo di green pass per l'evento di Pont Canavese.

Fiera di San Matteo: successo importante per la ripartenza degli eventi
Fiere e manifestazioni Alto Canavese, 03 Ottobre 2021 ore 14:48

Fiera di San Matteo: successo importante per la ripartenza degli eventi. Norme anti-covid e obbligo di green pass per l'evento di Pont Canavese.

Fiera di San Matteo

Dopo un anno di «stop» legato alla pandemia, la storica Fiera di San Matteo è tornata protagonista a Pont Canavese lunedì 20 e martedì 21 settembre. Un’edizione ancora segnata dalle rigide regole anti-Covid e dall’introduzione dell’obbligo del «Green Pass» (previsto per le fiere dalla nuova normativa nazionale), che ha in parte condizionato l’afflusso, ma che, nonostante le difficoltà, ha segnato una tappa importante sulla strada della ripartenza degli eventi in paese. Per l’Amministrazione comunale si è trattato di una scommessa vinta, soprattutto nel solco della tradizione agricola della manifestazione, che quest’anno ha fatto registrare un’ottima partecipazione da parte degli allevatori locali, presenti in forze nell’area di borgata Pratidonio nel primo giorno di fiera, con circa 130 capi esposti.

La parola all'assessore all'agricoltura

«Dopo un anno senza fiera siamo ripartiti con questo bellissimo evento, il primo che mi trovo a vivere da amministratore comunale - commenta l’assessore all'agricoltura, Giovanni Costanzo – e voglio ringraziare tutti gli allevatori presenti con i loro animali, che hanno contribuito alla riuscita della fiera e con cui spero in futuro di poter continuare a collaborare. Un ringraziamento particolare va anche al consigliere regionale Mauro Fava, sempre presente sul nostro territorio, vicino agli allevatori ed ai loro problemi e, per concludere, un grazie di cuore alla Coldiretti, sempre attiva nel nostro paese nelle persone di Massimo Ceresole, segretario di zona, Laura Tarrone e Lucrezia Collerio». Per la rassegna commerciale, il Comune ha comunicato la partecipazione di circa 200 espositori, anche se purtroppo pure quest’anno la seconda giornata di manifestazione ha visto una forte riduzione della presenza, come accade ormai da diverse edizioni. Positivo comunque pure il bilancio tracciato dal vice sindaco Massimo Motto, che guarda con ottimismo al futuro.

Ripartenza

«Ringrazio tutti coloro che hanno dato il loro fondamentale contributo per far rivivere e tornare la nostra Fiera, nonostante le mille difficoltà del momento» dichiara Motto. «Un grazie speciale alla Polizia Municipale ed agli Uffici preposti per tutto il lavoro organizzativo svolto in sordina da mesi, grazie ai tanti Volontari del Servizio Civile Comunale, grazie alle associazioni che ci hanno supportato, grazie agli oltre 200 espositori, grazie ai tantissimi allevatori presenti e un grazie particolare a coloro che ci hanno fatto visita. Non era facile ricominciare dopo un anno di stop e con tutte le limitazioni e restrizioni alle quali doverosamente abbiamo dovuto attenerci». «Rinascere dal nulla - conclude il vice sindaco - non è mai semplice, soprattutto se pensiamo che questa è la prima Fiera di settembre in cui si è dovuto convivere con la situazione pandemica, purtroppo sempre in agguato. Quel che è certo è che tutti insieme abbiamo fatto del nostro meglio, auspicando di tornare presto a vivere tempi migliori per poter riportare la fiera ai suoi normali fasti».