Altro
Pont

Stefano Pegoraro ha rassegnato le dimissioni

"Purtroppo, lo stress causato da quest'avventura mi ha recato problemi di salute e l'unica soluzione è stata quella di dare, seppur con dispiacere, le dimissioni"

Stefano Pegoraro  ha rassegnato le dimissioni
Altro 22 Gennaio 2022 ore 11:58

Stefano Pegoraro consigliere di maggioranza a Pont ha rassegnato le dimissioni

Stefano Pegoraro

L'Amministrazione comunale pontese perde un altro componente: il consigliere di maggioranza Stefano Pegoraro, presidente della Consulta comunale, ha rassegnato le dimissioni. A differenza di quanto era accaduto con l'assessore Eugenio Reinaudo, in questo caso alla base della scelta di dimettersi non c'è però nessuna polemica con la Giunta in carica, ma motivi personali e di salute. A subentrare a Pegoraro è stato il primo dei non eletti della lista "Per Pont", che aveva sostenuto la candidatura del sindaco Bruno Riva, Erik Pasqualone.

Le dimissioni

L'avvicendamento è stato ufficializzato nel corso della seduta straordinaria del Consiglio comunale convocata venerdì 14 gennaio. Nel suo ruolo in Amministrazione Pegoraro è stato artefice di tante iniziative di successo che hanno animato il paese, come il villaggio natalizio degli gnomi e il nuovo evento "Madama Ortensia, Monsu' Geranio". Comunicando le dimissioni del consigliere, il sindaco ha commentato: «È stato un piacere lavorare con lui, lo ringraziamo per quanto ci ha dato e per lo spirito artistico che ha messo al servizio del paese. Speriamo di poter ancora collaborare con lui come cittadino». Anche la minoranza ha avuto parole di elogio per il consigliere. «Ci spiace che si sia dimesso - ha dichiarato la capogruppo di opposizione, Sandra Bonatto Revello - perché ha lavorato molto bene e ha scelto di impegnarsi in amministrazione non per interessi personali, ma solo per il paese, dimostrandosi sempre collaborativo verso la minoranza». «Pegoraro - ha aggiunto l'ex primo cittadino Paolo Coppo - ha messo nella sua attività amministrativa passione e convinzione, purtroppo non sempre apprezzata e spronata». Il sindaco ha anche dato lettura delle motivazioni fornite da Pegoraro: «Il mio impegno politico si è fondato su passione ed entusiasmo - ha scritto il consigliere dimissionario - ma problemi di salute non mi permettono di proseguire. Auguro buon lavoro a tutti e ringrazio i colleghi consiglieri per la collaborazione dimostrata».

La dichiarazione

«A malincuore ho fatto la scelta di dimettermi per tutelare la mia salute. Purtroppo, lo stress causato da quest'avventura mi ha recato problemi di salute e l'unica soluzione è stata quella di dare, seppur con dispiacere, le dimissioni. Voglio ringraziare le associazioni e tutte le persone della Consulta comunale, per l'aiuto, il supporto e anche la sopportazione in questo percorso che hanno fatto con me, senza il loro aiuto e la voglia di fare, non sarebbe stata la stessa cosa. Auguro a chi prenderà il mio posto di avere con loro, lo stesso rapporto di fiducia e onestà reciproco che abbiamo avuto noi. Alle associazioni auguro di andare avanti così unite come in quest'anno, perché sono loro l'anima di Pont. Sono sicuro che unendo le vostre idee nasceranno delle belle iniziative per il nostro paese», ha dichiarato il dimissionario.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter