Attualità
lavori pubblici

A Volpiano al via i lavori per mettere in sicurezza il rio San Giovanni

Stanziati 680mila euro.

A Volpiano al via i lavori per mettere in sicurezza il rio San Giovanni
Attualità Volpiano, 02 Luglio 2022 ore 05:09

A Volpiano al via i lavori per mettere in sicurezza il rio San Giovanni, stanziati 680mila euro.

Lavori per mettere in sicurezza il rio San Giovanni

Via libera a lavori per 680mila euro. L’assessore Andrea Cisotto ha annunciato che è tutto pronto per la partenza dell’intervento per la messa in sicurezza del rio San Giovanni. «Dopo diversi colloqui con la ditta appaltatrice – spiega l’assessore – abbiamo finalmente stilato il cronoprogramma dei lavori. Nel mese di luglio partirà finalmente questa importantissima opera pubblica che interesserà il tratto del Rio compreso tra la Cappella di San Rocco e il casello della Torino-Aosta. Il cantiere sarà finanziato da un contributo di 680mila euro per la messa in sicurezza idrogeologica del territorio».

La durata

L’intervento, che non si preannuncia rapidissimo, rappresenta un appuntamento fondamentale nell’agenda dell’attuale maggioranza. «I lavori – prosegue Cisotto – avranno una durata di circa 4 mesi. Prevedono il rifacimento delle scogliere, che in moltissimi tratti sono già scivolate verso l’alveo del fiume. Inoltre, andremo a mettere in sicurezza le difese spondali. Quando si parla di lavori che interessano i corsi d’acqua, tutto deve essere fatto per bene. Per noi si tratta di un intervento cruciale. L’importante contributo è stato varato dal governo».

Problema siccità

A proposito di corsi d’acqua, anche a Volpiano non è rosea la situazione a causa della siccità che sta mettendo in ginocchio il territorio. «Sia io che l’assessore all’agricoltura Luca Ferrero – conclude Cisotto – abbiamo passato gli ultimi 10 giorni a collaborare con i consorzi irrigui e i comuni limitrofi. Il problema va affrontato lavorando tutti insieme. Non si può pensare solo al proprio orticello. Si è cercato di lavorare molto con i pozzi esistenti. È importantissimo non sprecare acqua, ma non c’è pericolo di restrizioni nell’immediato. In questi casi, però, la situazione può cambiare in poco tempo».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter