Attualità
Il caso

Castello di Ozegna, "fumata nera" all'asta giudiziaria

Il prezzo base sceso sotto al mezzo milione di euro

Castello di Ozegna, "fumata nera" all'asta giudiziaria
Attualità 18 Luglio 2021 ore 00:22

Castello di Ozegna, "fumata nera" all'asta giudiziaria.

Castello di Ozegna

Per ora il Castello di Ozegna rimane senza un aggiudicatario. L’asta giudiziaria che ha visto al centro dell’attenzione lo storico maniero che sorge in centro al paese altocanavesano si è chiusa con un nulla di fatto. Si tratta dell’ennesima udienza che registra l’assenza di offerte per la struttura che si affaccia su corso Principe Tommaso e che adesso è seguita con interesse anche dall’Amministrazione comunale cittadina. La quale, in qualche modo, vorrebbe fare un bel regalo alla propria comunità, cercando di acquisirlo e successivamente avviare un progetto che porti alla valorizzazione di quella che è indiscutibilmente una delle ricchezze della realtà canavesana.

L'asta giudiziaria

L’ultima asta temporale è stata quella dello scorso 6 luglio: il lotto in questione, composto da cantina, due saloni e bagno al piano interrato, ingresso, due bagni, disimpegno, camera, due saloni, cucina e porticato al piano terra, studio, due bagni, tre camere, loggiato, salone e disimpegno al piano primo, studio, due bagni, tre camere, loggiato salone e disimpegno al piano secondo, quattro vani al piano terzo, oltre che un complesso di edifici a sviluppo verticale differente (283 mq), edificio di civile abitazione (77 mq) ubicati nell’originaria struttura del ricetto, aveva come base d’asta la cifra di 494mila euro. Una cifra notevolmente ribassata rispetto a quella iniziale, che era intorno al milione.

Sotto il mezzo milione

Adesso quindi l’operazione resta «congelata», ma senza dubbio l’opportunità di un ulteriore ribasso in vista della prossima asta (che dovrebbe essere nuovamente in forma telematica, sempre allestita dal Tribunale di Ivrea), che probabilmente sarà vicina al 25% della cifra attuale, potrebbe «sciogliere» ogni riserva e portare così il Castello di Ozegna ad avere al più presto un nuovo proprietario.