Caselle

Città “cardioprotetta” ma i defibrillatori funzionano?

Dopo i “botta e risposta” al consiglio di fine luglio sull'apparecchio rimosso all'oratorio “Papa Giovanni XXIII”

Città  “cardioprotetta” ma i defibrillatori funzionano?
Attualità Torino, 28 Agosto 2021 ore 09:24

Città cardioprotetta  ma i defibrillatori funzionano?

Città cardioprotetta

Caselle è una Città cardioprotetta ma i defibrillatori funzionano? L'argomento è ancora d'attualità nella comunità casellese. Un dibattito che continua ad appassionare sotto il “solleone” di fine agosto.  Dopo i “botta e risposta” al consiglio di fine luglio sull'apparecchio rimosso all'oratorio “Papa Giovanni XXIII” per una revisione, il consigliere del centrodestra Andrea Fontana ritorna sull'argomento.

Il commento del consigliere Fontana

"Come mai il dispositivo salva-vita della parrocchia, dopo circa un mese, ancora non si vede all'ingresso di via Gibellini? Inoltre siamo venuti a conoscenza del fatto che i dispositivi nei plessi “Gianni Rodari” e “Carlo Collodi” hanno le batterie scariche da due anni. Ci risulta anche che l'assessore competente sia stato informato parecchi mesi fa. Infatti si è svolto pure un sopralluogo. Ma al momento, a poche settimane dalla riapertura delle scuole, nulla è cambiato. In che modo intendono garantire la sicurezza dei bambini e del personale scolastico? Desideriamo avere dei ragguagli in merito".

 In atto la verifica ...

Risponde l'assessore Erica Santoro: "Nel passato anno scolastico abbiamo provveduto a informare la dirigente Giuseppina Muscato. Insieme al Dsga e al comitato della Croce Rossa di Mappano, in quanto esperti in materia, abbiamo visionato gli apparecchi presenti in tutti gli edifici scolastici casellesi. Nel corso delle visite ci siamo resi conto come, solamente in pochissimi casi, sia opportuno cambiare le placche. Tuttavia mi preme smentire il fatto che i defibrillatori siano rotti o desueti. In alcuni casi si tratta di apparecchi funzionanti, in altri c'è bisogno di una normalissima revisione. Siamo sul pezzo e la dirigente scolastica, che ringrazio, è stata partecipe in tutte le operazioni di verifica nella totalità delle   scuole di Caselle".