Attualità
LEini

Contributo di 200 euro destinato alle famiglie di Leini in condizioni di difficoltà

Requisiti: ISEE 2023 non superiore a 15mila euro, essere in regola con le tariffe dei servizi a domanda individuale e residenza a Leini da almeno 12 mesi, priorità a chi non ha ricevuto altri contributi in precedenza

Contributo di 200 euro destinato alle famiglie di Leini in condizioni di difficoltà
Attualità Leini, 15 Gennaio 2023 ore 16:35

Requisiti: ISEE 2023 non superiore a 15mila euro, essere in regola con le tariffe dei servizi a domanda individuale e residenza a Leini da almeno 12 mesi, priorità a chi non ha ricevuto altri contributi in precedenza

Contributo di 200 euro

Fino al prossimo 15 febbraio sarà possibile presentare la domanda per il contributo di 200 euro destinato alle famiglie di Leini in condizioni di difficoltà.

Chi può richiederlo

Per accedere al contributo è necessaria la residenza nel comune di Leini da almeno 12 mesi, ISEE in corso di validità (2023) del nucleo familiare richiedente il beneficio, non superiore ad € 15.000 ed essere in regola con il pagamento dei servizi a domanda individuale del Settore Istruzione, Politiche sociali, sanitarie e del Lavoro:
- Refezione scolastica
- Trasporto scolastico
- Servizio Pre/Post scuola
- Laboratori scolastici

Il contributo una tantum sarà erogato in unica misura per un importo di 200 euro. La priorità sarà data a quei
richiedenti che non hanno ricevuto contributi nelle precedenti erogazioni.
Le richieste saranno accolte sino ad esaurimento delle disponibilità. Qualora le domande dovessero superare la disponibilità, si procederà ad erogare il contributo una tantum, all’interno dei criteri sopra descritti, dando priorità a coloro che hanno un valore ISEE più basso e in caso di ulteriore parità la collocazione avverrà in base alla data di presentazione della domanda.
La domanda dovrà essere presentata attraverso la piattaforma on line appositamente predisposta Unione dei Comuni Nord Est Torino all’indirizzo: https://contributounatantum

Il commento del sindaco Pittalis

“Abbiamo scelto di erogare un contributo in denaro – commenta il Sindaco Renato Pittalis -, per dare un aiuto innanzitutto a coloro che non hanno mai ricevuto niente in passato. Un bando snello, senza la necessità di documentazione, che alla fine eroga denaro liquido, immediatamente disponibile, che le famiglie possono utilizzare per qualsiasi necessità immediata, dalle badanti ai pannoloni, dalla spesa al pagamento delle bollette. Per una volta, a destinare il contributo non è l’ente che lo eroga, ma direttamente il cittadino che lo riceve”.

Seguici sui nostri canali